Una limited edition blu-ray per Il cattivo tenente di Abel Ferrara

Insieme a L’angelo della vendetta (1981) e The Addiction (1995), Il cattivo tenente è sicuramente il film manifesto della “sregolata” filmografia di Abel Ferrara. Realizzato nella totale indipendenza, con una sceneggiatura di appena 68 pagine ed un budget esiguo di circa un milione di dollari, Il cattivo tenente è ad oggi – probabilmente – l’espressione massima di un regista discontinuo, indubbiamente geniale ma costretto a scontrarsi – senza trovare l’intesa – con il rigido sistema produttivo hollywoodiano che lo ha spinto, ad un certo punto della sua carriera, a preferire la filiera produttiva europea. È proprio in Europa, infatti, che Il cattivo tenente è riuscito a diventare un piccolo caso cinematografico, in modo particolare in Francia, dove a seguito della presentazione e dell’enorme apprezzamento al Festival di Cannes nel 1993 (nella sezione Un Certain Regard), il film uscì nelle sale e ci rimase per ben sei settimane. Il capolavoro di Abel Ferrara torna disponibile in home video grazie a CG Entertainment e Raro Video che editano il film per la prima volta in Italia in blu-ray disc in un’edizione “limited” che comprende anche un esclusivo booklet d’approfondimento di 16 pagine.

Un ruolo che fu pensato per Christopher Walken ma che, a seguito del suo diniego, rimbalzò direttamente ad Harvey Keitel. Il Mr.White de Le Iene, tuttavia, si avvicinò alla parte con molta diffidenza (rifiutandola in un primo momento) per poi lasciarsi convincere e regalare al Cinema una delle sue più magistrali interpretazioni, un viscido e sgradevole tenente della polizia di New York.  Un poliziotto marcio, per dirlo alla maniera di Fernando Di Leo, schiavo d’ogni tipo di droga, con una pesante dipendenza da alcool e sesso ma soprattutto vittima numero uno del gioco d’azzardo. Una persona orribile, respingente, deplorevole con l’ingrato compito di dover difendere la città. Un giorno come tanti riceve una chiamata per raggiungere l’agghiacciante scena di un crimine: in una chiesa di quartiere, una giovane suora è stata barbaramente violentata da due ragazzi che, dopo aver seviziato la donna con un crocifisso, hanno derubato e vandalizzato l’altare. Il grave crimine manda in confusione il tenente, sia per l’oscenità del reato che per la convinta omertà della suora determinata a non testimoniare pur conoscendo l’identità dei suoi aggressori. Mentre le indagini vanno avanti, il tenente deve risolvere anche i suoi problemi personali trovando il modo di saldare un gravoso debito con la malavita. L’uomo, che non ha un soldo per poter pagare i suoi “strozzini”, continua a scommettere  cifre sempre più alte sui risultati del campionato nazionale di baseball. Ma la fortuna sembra non essere proprio dalla sua.

Traendo spunto da una canzone scritta dallo stesso Abel Ferrara e, soprattutto, da uno stupro realmente consumato ai danni di una suora e descritto nell’autobiografia One Tough Cop del detective del NYCPD Bo Dieti, Il cattivo tenente è ad oggi uno dei più lucidi e brutali ritratti di una società (quella moderna) che ha definitivamente smarrito ogni valore etico e morale. Una società totalmente allo sbando che arranca nel tentativo di raggiungere una redenzione che, sempre ammesso sia possibile ottenere, ha sicuramente un costo troppo alto da pagare.

CG Entertainment e Raro Video – Arte Cinema Visioni uniscono le forze e portano Il cattivo tenente in home video finalmente in alta definizione blu-ray disc. Un’edizione blu-ray sicuramente pregevole che, tuttavia, pur essendo “limited” non presenta particolari novità (in termini di contenuti) rispetto all’edizione DVD già edita in passato dalla stessa Raro Video.

Tecnicamente parlando il prodotto soddisfa a 360°, senza nessuna riserva, così da sfoggiare un quadro video molto limpido e ben contrastato, capace di non far avvertire minimamente il “peso” inesorabile del tempo sia nelle sequenze più in luce che durante le tante ad illuminazione davvero molto bassa. Alla stessa maniera l’audio convince, è squillante, ed offre un ascolto molto “pieno” soprattutto nella versione originale, presentata in doppia traccia DTS HD Master Audio 2.0 e Dolby Digital 2.0. Per la versione italiana, comunque molto buona, ci viene offerta la stessa tipologia di tracce. Tra i contenuti extra troviamo lo stesso making of (Succede tutto qui) già presente nell’edizione DVD, un making of davvero molto appetitoso che, diviso in tre capitoli (Pre-produzione; Produzione; Post-produzione) e per una durata complessiva di 34 minuti, approfondisce il film in modo davvero completo fornendo la testimonianza di Abel Ferrara, dei produttori e di molte maestranze tecniche che all’epoca si sono lasciate coinvolgere nella lavorazione di questo film davvero sovversivo.

All’interno del box amaray, infine, segnaliamo la presenza di un minibooklet di 16 pagine che approfondisce ulteriormente l’opera di Ferrara attraverso un’accurata analisi a firma Boris Sollazzo.

Giuliano Giacomelli

IL CATTIVO TENENTE di Abel Ferrara

Label: CG Entertainment e Raro Video – Arte Cinema Visioni

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 16/9  1.78:1 – HD1080 24p

Audio: Italiano e originale DTS-HD MA 2.0; Italiano e originale Dolby Digital 2.0

Sottotitoli: Italiano e per non udenti

Extra: Making of

Puoi acquistare il bluray de Il cattivo tenente cliccando su questo link.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.