Archivio tag: cg entertainment

Patagonia e L’ordine del tempo in DVD per CG Entertainment

Ci troviamo spesso a celebrare il cinema italiano d’autore sulle nostre pagine, quel cinema molte volte invisibile, incomprensibilmente boicottato dalle stesse distribuzioni. Film che di solito hanno una vera e propria seconda vita al momento dell’uscita in home video o sulle piattaforme streaming, contesto nel quale è ormai una garanzia CG Entertainment che contribuisce a far scoprire dei gioielli il più delle volte rimasti nascosti. Solo che può capitare che quella verve autoriale che dovrebbe essere il fiore all’occhiello di certe produzioni porta a un clamoroso inciampo e progetti che sulla carta possono apparire tanto audaci quanto promettenti poi, nella realtà dei fatti, non lo sono, o almeno non come avrebbero dovuto. Vi parliamo proprio di due recenti film italiani d’autore invisibili in sala, riscoperti in home video grazie all’attenzione di CG Entertainment, che non hanno saputo mantenere tutte quelle ottime promesse che avevano fatto: Patagonia di Simone Bozzelli e L’ordine del tempo di Liliana Cavani.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

CG Entertainment restituisce un viaggio in alta definizione nel cinema di Wim Wenders: in blu-ray Alice nelle città, Nel corso del tempo, L’amico americano e Non bussare alla mia porta. [parte 2]

Abbiamo più volte tessuto le lodi in favore dell’operato di CG Entertainment che, sempre più spesso, si dimostra attenta nei confronti di quella che possiamo definire la memoria cinematografica. Quando non è impegnata a guardare alle moderne uscite del cinema italiano, infatti, CG è solita editare/rieditare classici del cinema internazionale con l’obiettivo di rendere questi titoli sempre reperibili sul mercato. Una delle iniziative più nobili e interessanti intraprese dalla label negli ultimi mesi è senza ombra di dubbio quella di rieditare (in alcuni casi, per la prima volta in alta definizione blu-ray) l’opera di Wim Wenders in edizioni restaurate e ricche di contenuti speciali. Tra i titoli dell’autore di Düsseldorf rieditati in blu-ray da CG Entertainment troviamo Alice nelle città, Nel corso del tempo, L’amico americano e Non bussare alla mia porta.

Dopo avervi parlato di Alice nelle città e Nel corso del tempo (in questo articolo), qui analizziamo le edizioni home video di L’amico americano e Non bussare alla mia porta.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

CG Entertainment restituisce un viaggio in alta definizione nel cinema di Wim Wenders: in blu-ray Alice nelle città, Nel corso del tempo, L’amico americano e Non bussare alla mia porta. [Parte 1]

Abbiamo più volte tessuto le lodi in favore dell’operato di CG Entertainment che, sempre più spesso, si dimostra attenta nei confronti di quella che possiamo definire la memoria cinematografica. Quando non è impegnata a guardare alle moderne uscite del cinema italiano, infatti, CG è solita editare/rieditare classici del cinema internazionale con l’obiettivo di rendere questi titoli sempre reperibili sul mercato. Una delle iniziative più nobili e interessanti intraprese dalla label negli ultimi mesi è senza ombra di dubbio quella di rieditare (in alcuni casi, per la prima volta in alta definizione blu-ray) l’opera omnia di Wim Wenders in edizioni restaurate e ricche di contenuti speciali. Tra i titoli dell’autore di Düsseldorf rieditati in blu-ray da CG Entertainment troviamo Alice nelle città, Nel corso del tempo, L’amico americano e Non bussare alla mia porta.

In questa prima parte dello speciale vi parliamo dei primi due titoli.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

L’ultima Luna di Settembre e L’appuntamento: disponibili in DVD due film d’autore dalla Mongolia e dalla Macedonia del Nord

Nelle scorse settimane CG Entertainment ha portato in home video due piccoli film d’autore che danno voce a Paesi solitamente poco attenzionati dal cinema. Da una parte, infatti, abbiamo la Mongolia mentre dall’altra la Macedonia del Nord (a cui si legano, produttivamente parlando, anche la Danimarca, la Slovenia, la Croazia e la Bosnia-Herzegovina). Due film che, seppur distinti in festival e rassegne dal forte sapore internazionale, alla loro uscita in sala sono passati per lo più inosservati. Parliamo del poetico L’ultima luna di settembre, esordio alla regia dell’attore mongolo Amarsaikhan Baljinnyam, e de L’appuntamento diretto dalla macedone Teona Strugar Mitevska che torna dietro la macchina da presa dopo il sorprendente Dio è donna e si chiama Petrunya. I due film, usciti rispettivamente in sala sotto il marchio Officine Ubu e Teodora Film, sono da poco disponibili in home video solamente su supporto DVD grazie ai canali CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La lunga corsa – Una commedia stralunata: è disponibile in DVD la nuova commedia surreale di Andrea Magnani

Il cinema italiano ha un problema, un grosso problema, ovvero quello di non riuscire minimamente a valorizzare i suoi autori (soprattutto quando sono emergenti o quasi) e, di conseguenza, i film che realizzano. Sempre più spesso, infatti, ci si imbatte in opere italiane – spesso opere prime o seconde – che pur uscendo in sala risultano completamente invisibili agli occhi della massa. Dunque film che, pur se distribuiti regolarmente, sembra che non siano mai usciti. E il problema non è solo relativo all’esiguo numero di sale in cui il film viene rilasciato dalla distribuzione (che spesso spara nel mucchio senza una strategia distributiva) bensì l’invisibilità dell’opera è relativa alla totale mancanza di marketing.

Raramente quando si ha a che fare con opere prime o seconde – che per inciso sono quelle che andrebbero aiutate di più – si ricorre ad una vera progettualità di marketing. Discorso diverso, ovviamente, se ad esordire è una regista come Paola Cortellesi, che gareggia in tutt’altro campionato. Questo è quello che è successo, per ben due volte di fila, con il cinema del bravo Andrea Magnani, regista riminese che nel 2017 ci aveva regalato il poetico Easy – Un viaggio facile facile. Lo scorso agosto, avvolto dalla più totale invisibilità, è uscita in sala con Tucker Film la sua seconda opera, La lunga corsa – Una commedia stralunata, un film surreale e delicato che avrebbe meritato di sicuro qualche attenzione in più.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Miami Vice e Broken Flowers: due cult dei primi anni duemila rivivono oggi in blu-ray

Come ormai è noto a tutti, CG Entertainment è sempre molto attenta nel proporre e riproporre sul mercato home video alcuni film del passato (più o meno recente) di cui è bene che non se ne perda la memoria. Molte volte, nei casi più felici, la label si è preoccupata di editare questi titoli per la prima volta su supporto ad alta definizione blu-ray. E parzialmente è anche quello che è accaduto questa volta. Nelle scorse settimane, infatti, CG Entertainment ha arricchito il proprio listino con due film ormai cult usciti in sala nei primi anni duemila, due film diversissimi fra loro e che portano la firma di rinomati autori come Michael Mann e Jim Jarmusch.

I due film in questione sono Miami Vice, l’action introspettivo interpretato da Colin Farrell e Jamie Foxx, e Broken Flowers, ovvero la deprimente dramedy interpretata da Bill Murray. Solo nel caso del film di Jim Jarmusch, si tratta di un titolo che approda per la prima volta sul mercato italiano in edizione blu-ray disc.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Non è un Paese per vecchi: arriva in DVD il bellissimo e struggente Plan 75, il film giapponese che racconta la vecchiaia come fosse una pandemia da debellare

Purtroppo non ha avuto l’attenzione che avrebbe meritato questo Plan 75, bellissimo e struggente esordio alla regia del giapponese Chie Hayakawa che ci proietta in un futuro credibilissimo in cui essere anziani è diventato un problema. Presentato in anteprima mondiale al 75° Festival di Cannes – nella sezione Un Certain Regard – e poi in anteprima italiana al 40° Festival di Torino, Plan 75 è stato anche il film proposto dal Giappone per concorre come miglior film internazionale agli Oscar 2023. Una proposta che, purtroppo, non si è mai concretizzata in candidatura. Uscito nelle sale italiane a maggio scorso sotto il marchio Tucker Film, Plan 75 è passato del tutto inosservato al botteghino. In pochi l’hanno visto. In pochi ne hanno parlato. Ed è un vero peccato, perché quello di Chie Hayakawa è un gioiello capace di scuotere, angosciare, emozionare e far riflettere lo spettatore. Se lo avete perso al cinema, il nostro consiglio è quello di recuperarlo immediatamente in home video. Plan 75 è disponibile in DVD grazie ai canali CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Pantafa e Hai mai avuto paura?: in home video due horror Made in Italy che attingono dal folclore squisitamente nazionale

Come abbiamo avuto più volte occasione di notare, negli ultimissimi anni il cinema di genere italiano si sta lentamente risvegliando e con esso, di conseguenza, anche le produzioni di film dell’orrore. Le produzioni italiane stanno ricominciando – seppur timidamente –  a fidarsi di questo genere e lo stanno declinando un po’ in tutte le direzioni. Di recente, infatti, abbiamo avuto il buon Piove di Paolo Strippoli, il cinecomics orrorifico Dampyr, i più autoriali Bones and All di Luca Guadagnino e L’angelo dei muri di Lorenzo Bianchini così come il ritorno di Dario Argento con il discutibile Occhiali neri. Nel corso del 2023, inoltre, ci sono giunti anche due piccoli horror accomunati dalla voglia di risvegliare un orrore antico, qualcosa che si annida nel passato e che trae ispirazioni da antiche leggende e un folclore squisitamente nazionale. Stiamo parlando di Pantafa di Emanuele Scaringi e Hai mai avuto paura? di Ambra Principato. Entrambi i titoli sono da poco disponibili sul mercato home video grazie ai canali distributivi di CG Entertainment

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Darkman, il cult di Sam Raimi arriverà in blu-ray limited edition con CG Entertainment

CG entertainment ha lanciato questa mattina la campagna di crowdfunding START UP per pubblicare per la prima volta in alta definizione Blu-ray il cult Darkman (1990): il fanta-thriller del maestro Sam Raimi con Liam Neeson e la due volte vincitrice del premio Oscar Frances McDormand (FargoTre manifesti a Ebbing, Missouri). Sono bastate poche ore (sette, stando ai post sui social della casa di distribuzione) e la start up ha raggiunto la quota di 300 pre-ordini necessari a far attuare il progetto.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Romantiche e Scordato: Pilar Fogliati e Rocco Papaleo all’insegna della nuova commedia all’italiana

Che sorte bizzarra che è toccata alla commedia all’italiana. Quando pensiamo alla nostra commedia del passato, quella degli anni d’oro, non possiamo fare a meno di farci venire alla memoria nomi illustri quali Alberto Sordi, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi o Vittorio Gassman. Certo, ma anche registi come Vittorio De Sica, Dino Risi, Mario Monicelli, Luciano Salce o Nanni Loy (giusto per citarne alcuni). Spesso ci si piange addosso perché la commedia all’italiana, a partire dagli anni ’80, non è più riuscita a coltivare nuovi caratteri davvero di spessore. Ma la verità – e questa è la cosa veramente grave – è che la nuova commedia all’italiana non è più riuscita a coltivare veri autori. Non ci sono più registi capaci di fare la differenza e di portare la loro personalissima visione della società. Oggi, con sempre maggior frequenza, la regia delle commedie viene messa nelle mani degli attori stessi così da generare, di conseguenza, una spersonificazione artistica piuttosto importante. Ne sono una testimonianza anche le due commedie di questo lotto, Romantiche e Scordato. Il primo segna il debutto dietro la macchina da presa della simpaticissima Pilar Fogliati mentre il secondo è la quarta regia cinematografica di Rocco Papaleo. Entrambi i titoli sono disponibili da poco in DVD grazie a Vision Distribution e ai canali distributivi CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)