Wonder Woman, il grande successo DC Comics in Blu-ray Disc

Tra pochi giorni sarà nei cinema italiani l’attesissimo Justice League, il film diretto da Zack Snyder e Joss Whedon che riunisce per la prima volta i più iconici supereroi della DC Comics. Evento anticipato dall’uscita in home video del grande successo commerciale della Warner Bros. / DC Extended Universe Wonder Woman, che approda sugli scaffali dei negozi in una grande varietà di formati: DVD, Blu-Ray Disc, Blu-Ray 3D, 4k Ultra HD e un’esclusiva versione Digibook con un booklet di 70 pagine.

Wonder Woman porta la firma di Patty Jenkins, assente dal cinema dai tempi di Monster (2003), ed è il classico racconto delle origini dell’eroe mostrandoci una Diana bambina, quando sull’isola Themyscira viene educata da due figure fondamentali come sua madre Ippolita (Connie Nielsen), regina delle Amazzoni, e la sua mentore Antiope (Robin Wright). Cresciuta e divenuta una infallibile guerriera, Diana soccorre fortuitamente Steve Trevor, un soldato dell’aviazione britannica che, in fuga dai tedeschi nel bel mezzo della Prima Guerra Mondiale, riesce ad entrare nella cappa energetica che rende Themyscira invisibile agli umani. Dopo uno scontro con l’esercito tedesco che seguiva Steve, durante il quale muoiono molte amazzoni, Diana individua nel conflitto che sta infuriando lo zampino di Ares, dio rinnegato e acerrimo nemico delle Amazzoni, così decide di abbandonare l’isola e accompagnare Steve fino a Londra.

In molti ricordano Batman V Superman proprio per l’entrata in scena di Wonder Woman, accompagnata da un travolgente sound di chitarre elettriche: un colpo di fulmine che ha immediatamente promosso Gal Gadot a miglior scelta possibile nella personificazione cinematografica dell’eroina che in tv ha avuto il fisico di Linda Carter (e Adrianne Palicki, ma questo in pochi lo sanno). Ci duole dirlo ma quella quindicina di minuti in cui Wonder Woman compare in Batman V Superman sono migliori delle oltre due ore di durata del film di Patty Jenkins, che purtroppo restituisce un’immagine dell’eroina DC poco aderente alle aspettative fumettistiche.

Forse con l’intenzione di raddrizzare il tiro in confronto a Batman V Superman e Suicide Squad, accusati di essere eccessivamente densi di eventi e personaggi fino ad averne compromesso una fluida narrazione, Wonder Woman va in direzione contraria e racconta una storia lineare e semplice, con pochi personaggi e pochissime argomentazioni. Il primo atto nell’isola delle Amazzoni ne esce abbastanza svilito dalle libertà narrative in confronto all’originale fumettistico, dopodiché si procede nella direzione del film bellico, con complotti, piani di sabotaggio e sotterfugi da parte di villains tra i peggiori mai visti in un cinecomic. Il generale Ludendorff (interpretato da Danny Huston) è il classico gerarca nazista, megalomane e cattivo senza motivo, un personaggio tagliato con l’accetta e ricalcato (almeno nel nome) su un vero generale dell’esercito tedesco, inserito nell’universo di Wonder Woman appositamente per il film. A far da spalla a Ludendorff c’è il Dottor Maru, in arte Dottor Poison (a darle le sembianze è Elena Anaya), un pittoresco personaggio apparso sulle pagine del fumetto fin dal 1942 che nel film trova una dimensione più realistica ma manca completamente di un background che possa renderlo accattivante al di là del suo aspetto alla “Fantasma dell’Opera”. Un parco “cattivi” poco ispirato che si completa di quello che potremmo definire un “Boss di fine livello”, per scimmiottare il linguaggio video ludico, che desta ben poche sorprese e dona al film quell’alone fanta-trash (miscasting clamoroso!) che ci saremmo risparmiati volentieri. Personaggi poco memorabili, tra i quali fa eccezione Steve Trevor interpretato con un’ottimale gestione dei registri recitativi da Chris Pine, che riesce più volte a rubare la scena alla stessa Wonder Woman. Ne esce vincitrice sempre e comunque Gal Gadot perché ha la presenza scenica sufficiente a farsi ricordare e, così come Chris Pine, sa caratterizzare il suo personaggio.

Se il film non ci ha convinto del tutto, a rimediare ci pensa Warner Bros. Entertainment Italia che distribuisce Wonder Woman con ampia varietà di soluzioni e fornisce una delle migliori edizioni Blu-ray Disc degli ultimi tempi. Noi abbiamo esaminato proprio il Blu-ray standard in 2D, un ottimo prodotto che riesce a soddisfare davvero sotto tutti i punti di vista.

L’immagine risulta limpidissima, attenta ai contrasti e pronta a restituire le diverse tonalità fotografiche che caratterizzano il film: dai colori solari delle scene ambientate a Themyscira, alla cupezza di quelli sul campo di battaglia e dietro le trincee. Molto bene anche l’audio, che per la traccia italiana presenta un DTS-HD Master Audio in 5.1, potentissimo nelle scene d’azione e sempre limpido nei dialoghi.

Davvero soddisfacente il reparto extra che comprende, innanzitutto, una scena inedita (doppiata in italiano!) che ha per protagonista Etta Candy e la squadra speciale di Steve Trevor, una scena idealmente pensata come post credits e non inserita nel film. Ci sono poi una moltitudine di featurette, a cominciare da Crafting the Wonder, un dietro le quinte di 17 minuti davvero esauriente, completata dallo special in 5 parti A Director’s Vision, in cui Patty Jenkins sceglie cinque momenti topici del film e li spiega in ogni suo particolare. Warriors of Wonder Woman è una featurette in 10 minuti sul training degli attori e degli stunt, The Trinity è invece un interessante speciale in cui i creatori del film parlano dell’influenza fumettistica e della connessione tra i tre personaggi fondamentali DC (Wonder Woman, appunto, Superman e Batman), The Wonder Behind the Camera mostra le personalità femminili che hanno partecipato alla realizzazione del film accogliere un gruppo di giovani filmakers, Finding the Wonder Woman Within è, infine, una featurette che racconta come il personaggio di Wonder Woman è stato importante per la formazione e l’ispirazioni di alcuni celebri personaggi pubblici. A completare il tutto ci sono gli errori sul set, una scena alternativa e cinque scene tagliate.

Roberto Giacomelli

WONDER WOMAN di Patty Jenkins

Formato: Blu-Ray Disc (disponibile anche in DVD, Blu-ray 3D e 4k Ultra HD)

Label: Warner Bros. Entertainment Italia

Video: 1080p High Definition 16×9 2.4:1

Audio: DTS-HD Master Audio: Italiano 5.1. Dolby Atmos TrueHD: Inglese. Dolby Digital: Inglese 5.1, Francese 5.1.

Sottotitoli: Finlandese, Islandese, Norvegese, Svedese, Olandese, Danese, Francese. Non Udenti: Italiano, Inglese.

Extra: Epilogue – Scena inedita, Crafting the Wonder, A Director’s Vision, Warriors of Wonder Woman, The Trinity, The Wonder Behind the Camera, Finding the Wonder Woman Within, Scene tagliate/alternative, Blooper Reel.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *