Il filo nascosto: l’ultima elegante opera di P.T. Anderson è in Blu-ray

Candidato a sei Premi Oscar (e non cinque, come ricorda erroneamente la dicitura sulla copertina del blu-ray disc) ma premiato solamente per i migliori costumi, Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson è un film che è riuscito a far parlare molto di sé. Non tanto, in questo caso, per la pioggia di riconoscimenti ma perché è il film scelto da Daniel Day-Lewis per dire addio alla recitazione. Chiunque si fosse perso quest’elegantissimo film al cinema, potrà ora recuperarlo in Blu-ray disc grazie all’edizione home video messa sul mercato da Universal Pictures Home Entertainment.

Il cinema di Paul Thomas Anderson è profondamente estetico, lo si era capito fin dagli esordi meravigliosamente pulp di Sydney e Boogie Nights, ne abbiamo avuto conferma nel surreal-drama Magnolia e nello sperimentale Ubriaco d’amore. L’estetica delle cose, dei sentimenti, degli ambienti è un punto fermo della sua filmografia, dunque, che trova una coerente quadratura proprio ne Il filo nascosto, un’opera che fa della bellezza e dell’eleganza uno dei suoi temi portanti. Ma come accade in ogni film di Paul Thomas Anderson, c’è una costruzione a strati: quello che vediamo inizialmente è solo la superficie ed è destinato a una svolta, spesso uno stravolgimento, capace comunque di creare un unicum coerente.

Ambientato nella Londra degli anni ’50, Il filo nascosto ci racconta la storia di Reynolds Woodcock (Day-Lewis), uno stilista di grande fama che vanta commissioni dalla famiglia reale e dalle più celebri personalità del mondo dello spettacolo. Reynolds vive con la sorella Cyril (la candidata all’Oscar Lesley Manville), che lo affianca anche nel suo atelier svolgendo un lavoro di segretaria e contabile. Ma la vita dello stilista sembra avere un vuoto che apparentemente non ha bisogno di essere colmato: l’amore. L’arcigno Reynolds, infatti, non sembra intenzionato a sistemarsi e vive il rapporto con le donne esclusivamente come impegno lavorativo; finché, un giorno, incontra la dolce cameriera Alma (la bravissima Vicky Krieps) e ne rimane immediatamente folgorato. Alma è magra, longilinea, il “mannequin” perfetto per i suoi abiti e allo stesso tempo ha un  temperamento fragile, sottomesso: una ragazza sognante alla ricerca del vero amore. I due iniziano una relazione, Alma va a vivere nella maison Woodcock, ma i due amanti sono profondamente diversi e la loro storia sembra destinata alla rottura, finché…

Ogni altra parola sarebbe un delitto per il futuro spettatore, perché Il filo nascosto su quegli strati di cui si parlava su costruisce una narrazione ipnotica e appassionante, come la firma d’artista che Woodcock nasconde nei risvolti dei suoi abiti. Ma anche se in questo film non ci fosse una sapiente scrittura, non importerebbe perché Anderson è un maestro nel narrare per immagini, capace di catturare l’attenzione semplicemente mostrando volti, scorci, dettagli, stanze.

L’edizione Blu-ray disc de Il filo nascosto, messa sul mercato da Universal Pictures, riesce a rendere giustizia all’opera di Anderson più per perizia tecnica che per quella squisitamente contenutistica (in riferimento ai contributi speciali).

Tecnicamente parlando il prodotto appare inattaccabile grazie al quadro video panoramico 1.85:1, che mantiene inalterata la particolare colorimetria del film così come la “pasta” della pellicola (35mm e 70mm), e soprattutto al meraviglioso lavoro svolto sul reparto sonoro. Qui, infatti, risiede la più grande sorpresa del supporto con una traccia originale in DTS:X (formato di codifica nato per ottimizzare l’ascolto casalingo ma poi approdato anche in sala) e un potente DTS Digital Surround 5.1 per le restati tracce, tra cui quella italiana.

Sono i contenuti speciali, invece, a lasciare un certo amaro in bocca. Il reparto si traduce, infatti, in quattro featurette della durata complessiva di poco più di 20 minuti. Tra questi troviamo una reel di foto di scena a firma Michael Bauman (11 minuti), un breve “montaggio suggestivo” realizzato con sequenze del film accompagnate dalla musica di Jonny Greenwood (Per il ragazzo affamato, 4 minuti) e un simpatica sfilata di scena – estratta dal film – riproposta come fosse un reale spot pubblicitario della Casa di Moda di Woodcock (La sfilata della Casa di Woodcock, 3 minuti). Ultimo extra previsto, forse il più interessante, Prove tecniche di ripresa (8 minuti, visionabili sia con il commento audio di P. T. Anderson che senza) in cui vengono mostrate alcune fasi di pre-produzione utili a capire le scelte fotografiche legate alla luminosità e alla tipologia di pellicola da utilizzare.

Roberto e Giuliano Giacomelli

IL FILO NASCOSTO di Paul Thomas Anderson

Label: Universal Pictures Home Entertainment

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD e 4K UHD + Blu-ray disc)

Video: 1080i/p High-Definition Widescreen 1.85:1

Audio: Inglese DTS:X; Italiano, Francese, Spagnolo, Tedesco DTS Digital Sourround 5.1

Sottotitoli: Italiano, Inglese n/u, Spagnolo, Danese, Olandese, Finlandese, Francese, Tedesco, Islandese, Norvegese, portoghese, Svedese, Arabo, Hindi

Extra: Prove tecniche di ripresa, Per il ragazzo affamato, La sfilata della Casa di Woodcock, Foto dal dietro le quinte.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.