Archivio tag: shining

Warner Bros e Funko POP uniti per un Halloween da cinefili!

Negli anni, le adorabili vinyl figures della Funko hanno scalato ogni classifica di apprezzamento nel settore delle figures collezionabili. Irresistibili “pupazzetti” su licenza che riproducono i più amati personaggi del mondo dell’entertainment, dal cinema alla serialità televisiva. Ora, una celebre major come la Warner Bros ha unito le forze con la Funko per una simpaticissima iniziativa di Halloween: alcuni iconici film fanta-horror a marchio Warner Bros. Entertainment Italia abbinati ai carinissimi keychain Funko POP che riproducono le fattezze proprio dei protagonisti dei film, in un esclusivo packaging.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Shut In, la recensione

Oggi conosciamo la EuropaCorp di Luc Besson soprattutto per i film d’azione di gran successo internazionale che ha prodotto, dalla saga di Taken a quella di Transporter, passando per 3 Days to Kill e Colombiana, ma oggi la casa di produzione francese sembra volersi aprire anche al genere horror e in co-produzione con Canal+ Canada finanzia Shut In. La formula è la medesima degli action su citati: storia semplice, rispetto massimo per i cliché del genere e un attore di talento sulle cui spalle far gravare l’intero film.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

SPECIALE WOODY ALLEN: I 10 MOMENTI PIU’ DIVERTENTI DEL SUO CINEMA

Ciascuno di noi ha le proprie passioni. Chi per l’arte, chi per lo sport, chi per la buona cucina (che condivido pienamente, a proposito). C’e chi ama, più o meno segretamente, i protagonisti del grande schermo e si scioglie davanti al fascino di Johnny Depp o va in brodo di giuggiole per gli occhi azzurri di Charlize Theron.

E poi ci sono io.

Io, che coltivo sin dalla tenera età una smodata passione per Woody Allen.

Sì, proprio lui: rachitico, occhialoni spessi… sull’ottantina…

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +10 (da 10 voti)

SPECIALE STEPHEN KING: ASPETTANDO “DOCTOR SLEEP”

1977. Il giovane Stephen King, dopo aver soggiornato con la moglie Tabitha in un albergo del Colorado prossimo alla chiusura invernale, ebbe un’idea. Tutti noi sappiamo che quando quell’uomo ha avuto un’idea, abbiamo letto un capolavoro.

Il mastodontico hotel che si stava lentamente spegnendo davanti ai suoi occhi, i dipendenti che si affrettavano a chiudere tutto, a preparare le valige, a finire le ultime faccende prima dell’arrivo della neve.  Un’ambientazione claustrofobica e al tempo stesso imponente, piena di camere vuote ma che potrebbero avere un passato nascosto.

Quindi ecco la mente del Re del Brivido che inizia a macinare la trama: Jack Torrance uno scrittore in crisi creativa, con al seguito la moglie Wendy e il figlioletto Danny accettano il lavoro di custodi invernali di un albergo sperduto sulle montagne del Colorado, l’Overlook Hotel. Saranno soli, per mesi e mesi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

JACK TORRANCE (SHINING)

JACK TORRANCE

Jack Torrance è uno scrittore ed un ex-insegnante con grossi problemi di alcolismo e con una desiderio represso di violenza, caratteristiche che gli sono costati il posto di lavoro. Per redimersi e recuperare il delicato rapporto con la propria famiglia, Jack decide di accettare un lavoro come custode invernale dell’Overlook Hotel in Colorado; è proprio nell’hotel che la sua follia omicida prende il largo, grazie anche ad una sorta di “maledizione” che aveva portato il precedente custode mr. Grady a massacrare la sua famiglia. L’odio represso nei confronti della sua famiglia esplode trasformando questo uomo apparentemente normale in uno psicopatico killer che ha come unico scopo quello di uccidere ad asciate tutte le persone che si trovano attorno a lui. Aiutato dalla sua capacità di parlare con le persone morte cerca di giungere alla fine della sua “missione” mentre la sua vera indole diventa sempre più prorompente facendolo così vivere in un limbo tra incubo e realtà in cui sembra proprio che Jack abbia trovato la sua dimensione.