Archivio tag: Principesse disney

Ralph Spacca Internet, la recensione

Nella sala giochi del signor Litwak la vita dei personaggi dei videogames procede tranquilla e felice, a volte un po’ troppo monotona come accade a Vanellope, principessa del gioco di corse Sugar Rush, che vorrebbe qualche emozione nuova, qualche pista inedita. Per questo motivo, il suo inseparabile amico Ralph decide di costruirle una nuova pista che però manda in tilt il gioco e causa la rottura del volante con cui si controlla Sugar Rush. Il signor Litwak, allora, è costretto a staccare la spina in procinto di far portare via per sempre Sugar Rush, visto che non vengono più prodotti pezzi di ricambio e l’unico disponibile è venduto da un privato su eBay a prezzo esorbitante. Così Ralph e Vanellope, intenzionati a salvare il gioco e la loro amicizia, decidono di avventurarsi in internet sfruttando il modem wi-fi che Litwak ha appena istallato, così da raggiungere eBay e ordinare di persona il pezzo di ricambio. Ma non immaginano quanto sia vasta, stramba e piena di pericoli la rete…

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Ralph Spacca Internet: incontro con i registi Rich Moore e Phil Johnston e con le voci italiane del film

Ve lo ricordate Ralph, il simpaticissimo e frustrato “cattivo” del videogame vintage Felix Aggiustatutto? Bene, adesso Ralph si prepara a spaccare internet insieme alla sua inseparabile amica Venellope von Schweetz e tutto il resto della banda. Il 2019, infatti, si aprirà proprio sotto il segno di Walt Disney che distribuirà nelle sale italiane l’attesissimo Ralph Spacca Internet, sequel di Ralph Spaccatutto uscito nell’ormai lontano 2012. Per il lancio di questo nuovo sogno a marchio Disney che sarà in tutti i cinema italiani a partire dal 1 gennaio 2019, abbiamo incontrato i due registi del film, Rich Moore e Phil Johnston, e alcune tra le guest star che hanno “prestato” la voce per l’edizione italiana del film.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Cenerentola, la recensione

Quella di Cenerentola, dolce e sfortunata fanciulla dalla scarpetta di cristallo, è senza dubbio la fiaba più celebre e raccontata di sempre. Il grande schermo conta infinite trasposizioni e i più disparati adattamenti, che si tratti di aggiornamenti cronologici o di sperimentazioni di genere. Tuttavia, l’archetipo per eccellenza resta inequivocabilmente il meraviglioso classico d’animazione Disney del 1950, caposaldo dell’immaginario infantile di ciascuno di noi. Riportare oggi al cinema Cenerentola in carne e ossa, con tanto di matrigna, sorellastre e zucca incantata, è pertanto un’operazione assai rischiosa e potenzialmente ridondante. C’è davvero il bisogno dell’ennesima versione di questa bella – ma trita – storia d’amore e magia? Ebbene, dopo aver visto Cenerentola di Kenneth Branagh non c’è alcun dubbio: la risposta è sì.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +6 (da 6 voti)

50 sfumature di… Disney: principi e principesse a luci rosse! [FOTO]

La gallery fotografica che vi presentiamo in calce, unisce due tendenze incredibilmente attuali e fertili dal punto di vista creativo. Parliamo dell’attitudine a inserire i personaggi dei Classici Disney nei contesti più disparati, spesso macabri, e del tormentone del momento: la versione cinematografica di 50 Sfumature di Grigio, accompagnata da una rumorosa fanfara di variegate parodie. Il sito Cosmopolitan.com, infatti, ha diffuso una serie di immagini che vedono i principi e le principesse della nostra infanzia impegnati in giochini decisamente hard… le medesime predilette da Christian Grey e sfogate nella famigerata ‘Stanza dei giochi’.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Maleficent, la recensione

Debutta nelle nostre sale l’attesissimo Maleficent, rivisitazione live-action del celeberrimo classico Disney La Bella Addormentata nel Bosco e interpretato da una protagonista d’eccezione: l’ammaliante Premio Oscar Angelina Jolie. Di fronte a operazioni cinematografiche del genere, sempre più frequenti da qualche anno a questa parte, lo spettatore tende a reagire dapprima storcendo istintivamente il naso ma, al tempo stesso, con un’innegabile dose di stimolante curiosità. Somiglia a una sorta di attrazione masochistica quella generata dalla già citata serie di moderne pellicole, coronata da Maleficent, che tira in ballo a cuor leggero i capisaldi della nostra infanzia. Se, da una parte, siamo sicuri che usciremo dalla sala con la sensazione di aver subito uno stupro morale, dall’altra non riusciamo proprio a fare a meno di cedere al fascino del nuovo e chiederci: “Sarà valsa la pena di scomodare le intoccabili fiabe con le quali siamo cresciuti?”

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +5 (da 5 voti)

Cenerentola: teaser trailer e poster del film con Cate Blanchett

Dopo Biancaneve, Alice e la Bella Addormentata, anche Cenerentola si unisce al gruppo delle principesse Disney pronte a tornare sul grande schermo in carne e ossa! Sull’account ufficiale Twitter DisneyStudiosIt, con l’hashtag #LaScarpettaDiCenerentola, sono stati presentati il primo teaser poster e il teaser trailer del film live action, diretto da Kenneth Branagh, dedicato alla bella e sfortunata fanciulla protagonista del capolavoro d’animazione del 1950.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Frozen – Il Regno di Ghiaccio, la recensione

Ad aggiungere all’atmosfera natalizia un pizzico d’incanto e magia, arriva nelle sale Frozen – Il Regno di Ghiaccio, l’ultima fatica dei Walt Disney Animation Studios, ispirato dalla fiaba di Hans Christian Andersen La Regina delle Nevi, pubblicata nel 1845.

Le piccole Elsa e Anna, principesse di Arendelle, sono due sorelline inseparabili. Tuttavia, quando i poteri magici della prima, che è in grado di trasformare in ghiaccio qualsiasi cosa tocchi, mettono in pericolo la vita della seconda, Elsa decide di rinchiudersi nella propria stanza e vivere isolata dal resto del mondo.
Anna, nel corso degli anni, sente terribilmente la mancanza della sorella maggiore e non si spiega il perché del suo allontanamento poiché, grazie all’incantesimo dei troll della foresta, che le salvò la vita, non ricorda nulla dell’incidente del quale fu vittima.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)