Oscars 2019: Green Book miglior film e tutti i vincitori

Si è appena conclusa la 91^ edizione degli Academy Awards, i prestigiosi Premi Oscar e quest’anno le premiazioni sono state meno prevedibili in confronto allo scorso anno. A portarsi a casa la statuetta come miglior film è stato Green Book di Peter Farrelly, che guadagna altri due importanti premi: la migliore sceneggiatura originale e il miglior attore non protagonista per Mahershala Ali. La migliore regia è, come ampiamente previsto, di Alfonso Cuaròn per Roma, che si porta a casa anche i premi per miglior film straniero e migliore fotografia. La migliore attrice protagonista è Olivia Colman per The Favourite – La favorita, unico premio su ben 10 candidature, quindi il vero sconfitto di questa edizione. Il migliore attore protagonista, anche questo ampiamente previsto, è Rami Malek per Bohemian Rhapsody, film che ha totalizzato il maggior numero di vittorie, portando a casa anche gli Oscar per miglior montaggio, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro. La migliore attrice non protagonista è invece Regina King per Se la strada potesse parlare. Sorpresa per il miglior film d’animazione, premio guadagnato da Spider-Man: Un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman.

Di seguito l’elenco completo con tutti i premi.

MIGLIOR FILM

  • Green Book

MIGLIOR REGIA

  • Alfonso Cuarón – Roma

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

  • Rami Malek – Bohemian Rhapsody

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

  • Olivia Colman – La favorita (The Favourite)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Mahershala Ali – Green Book

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • Regina King – Se la strada potesse parlare (If Beale Street Could Talk)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly – Green Book

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee – BlacKkKlansman

MIGLIOR FILM STRANIERO

  • Roma, regia di Alfonso Cuarón (Messico)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

  • Spider-Man – Un nuovo universo (Spider-Man – Into the Spider Verse), regia di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman

MIGLIOR FOTOGRAFIA

  • Alfonso Cuarón – Roma

MIGLIOR SCENOGRAFIA

  • Hannah Beachler e Jay Hart – Black Panther

MIGLIOR MONTAGGIO

  • John Ottman – Bohemian Rhapsody

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

  • Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J. D. Schwalm – First Man – Il primo uomo (First Man)

MIGLIOR COLONNA SONORA

  • Ludwig Göransson – Black Panther

MIGLIOR CANZONE

  • Shallow (musica e testi di Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt) – A Star Is Born

MIGLIOR SONORO

  • Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali – Bohemian Rhapsody

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

  • John Warhurst e Nina Hartstone – Bohemian Rhapsody

MIGLIORI COSTUMI

  • Ruth Carter – Black Panther

MIGLIOR TRUCCO E PARRUCCO

  • Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia DeHaney – Vice – L’uomo nell’ombra (Vice)

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  • Free Solo, regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO

  • Period. End of Sentence., regia di Rayka Zehtabchi

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

  • Skin, regia di Guy Nattiv

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE

  • Bao, regia di Domee Shi
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.