Archivio tag: frank matano

10 giorni senza mamma, L’agenzia dei bugiardi e Attenti al gorilla: la nuova commedia all’italiana in DVD

Warner Bros Home Entertainment continua a farsi portabandiera della nuova commedia all’italiana e così distribuisce (solo) in DVD alcune recenti commedie nostrane approdate sul grande schermo ad inizio anno. Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Giampalo Morelli, Paolo Ruffini, Herbert Ballerina, Frank Matano, Pasquale “Lillo” Petrolo, Cristiana Capotondi e soprattutto Diana Del Bufalo (minimo comune denominatore di tutti e tre i titoli) sono i protagonisti di queste commedie “tutte da ridere” proposte da Warner Bros. Nello specifico stiamo parlando del gradevolissimo 10 giorni senza mamma, dell’insipido L’agenzia dei bugiardi e del surreale Attenti al gorilla.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Attenti al Gorilla, la recensione

Attenti al gorilla è una commedia diretta da Luca Miniero ed interpretata da Frank MatanoCristiana CapotondiPasquale “Lillo” PetroloFrancesco Scianna e Diana Del Bufalo. In realtà è presente anche Claudio Bisio ma solo perchè presta la voce a Peppe-il-gorilla.

Ogni volta che il regista Luca Miniero decide di girare un film surreale dai toni (fintamente) leggeri, sceglie di chiamare sul set un attore-non-attore il cui volto simpatico e scanzonato è ormai noto a tutti ovvero Frank Matano. Il loro sodalizio artistico è iniziato nel 2018 con Sono Tornato e continua anche quest’anno con Attenti al gorilla. Tutto, ma proprio tutto, ciò che succede nel film è implausibile e grottesco.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Tonno spiaggiato, la recensione

Uno dei primi Youtuber di successo grazie a folli scherzi telefonici, presentatore televisivo, giudice di talent show e cabarettista: questo e tanto altro è Frank Matano. Un personaggio che, seppur nato dal web, è riuscito a non rimanere una meteora, ed anzi ha saputo imporsi negli anni grazie ad un percorso artistico coerente e graduale nel quale il comico casertano non ha mai compiuto il fatidico passo più lungo della gamba, cosa che invece ha penalizzato molti suoi colleghi. Percorso coerente e graduale avvenuto anche al cinema dal momento che Matano dapprima è stato spalla e comprimario in alcuni film (da citare senza dubbio il recente Sono tornato), per poi passare al ruolo da protagonista come avviene in Tonno spiaggiato e con risultati più che dignitosi e apprezzabili.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sono tornato, la recensione

Nel 2012 usciva in Germania un romanzo geniale scritto da Timur Vermes, Er ist wieder da, arrivato in Italia l’anno successivo col titolo Lui è tornato. L’assunto del romanzo portava Adolf Hitler nella Germania odierna, risvegliatosi misteriosamente proprio sopra il bunker dove si era tolto la vita nel ’45. Scambiato per un cabarettista/imitatore, Hitler viene corteggiato prima da un’emittente televisiva, poi dall’industria cinematografica, diventando un personaggio pubblico popolarissimo pronto a una nuova risalita al potere. Il gran successo del romanzo ha portato il regista di Wetlands David Wnendt a realizzarne una trasposizione cinematografica dallo stesso titolo molto ben riuscita che ha ottenuto altrettanto successo.

Come spesso è accaduto in questi ultimi anni, l’Italia si è affidata proprio a successi esteri per realizzarne versioni nazionalpopolari e Lui è tornato ne è un altro esempio, fornendo l’input per Sono tornato con cui Luca Miniero rielabora il concept del romanzo di Vermes per un remake tricolore della commedia satirica di Wnendt.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 4 voti)

Zootropolis: il nostro incontro con i filmakers e le voci italiane [VIDEO]

Lo scorso 1° febbraio è stato presentato a Roma Zootropolis, ultima fatica d’animazione Disney che arriverà nei cinema italiani a partire da questo giovedì, 18 febbraio. Per parlare alla stampa questo divertente e per nulla banale film, la Disney Italia ha portato nel Belpaese i registi Byron Howard e Rich Moore, il produttore veterano dei Disney Studios Clark Spencer e buona parte del cast di doppiaggio della versione italiana del film.

Abbiamo incontrato il folto gruppo di ospiti al prestigioso St. Regis Hotel di Roma e vi mostriamo i nostri video della conferenza.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Ma che bella sorpresa, la recensione

Direttamente dall’entourage milanese della Colorado Film e Medusa Film, arriva l’ultima commedia di Alessandro Genovesi, che solo qualche mese fa era uscito in sala con il buon Soap Opera. Come sempre più frequentemente accade nel panorama italiano, anche Ma che bella sorpresa è un remake e, dopo i francesi di Benvenuti a Sud e gli spagnoli di Fuga di cervelli, stavolta tocca ai brasiliani, per la precisione, ad essere finiti nelle mire dei produttori Maurizio Totti e Alessandro Usai con il film di Claudio Torres del 2009 A Mulher Invisivel.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 2 voti)

Tutto molto bello, il nuovo film di Ruffini in DVD

Dopo il sorprendente successo della commedia trash affidata alle star di youtube, Fuga di cervelli, lo show man toscano Paolo Ruffini torna alla regia di un’irriverente commedia  che questa volta ha il sapore del road movie. Brioso, ma decisamente imperfetto, Tutto molto bello è finalmente disponibile in DVD grazie a Warner Home Video.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Tutto molto bello, la recensione

Giuseppe è un uomo che ama la precisione in ogni sua forma e declinazione, abituato a mettere il senso del dovere prima di ogni altra cosa, si trova ora in una cameretta d’ospedale perché sta per diventare papà per la prima volta. Antonio, invece, che nell’ospedale rifornisce i distributori di bibite e dolciumi, è l’esatto opposto di Giuseppe: un ragazzone scanzonato, sicuramente immaturo e impegnato a vivere la vita come fosse un eterno gioco. I due si incontrano per puro caso davanti le culle dei neonati perché, pur nella loro diversità, un lato in comune lo hanno: aspettano entrambi la nascita di un figlio. Per ingannare l’attesa prima della nascita, Antonio convince Giuseppe ad andare a mangiare una pizza in una trattoria di sua conoscenza. Da quel momento in poi, i due, saranno catapultati all’interno di una lunga corsa on the road ai limiti dell’assurdo ritrovandosi alle prese con un imbarazzante cantante quarantenne fallito, bische d’azzardo clandestine e potenti uomini d’affari con la mania per i sosia e i travestimenti. Tornare sani e salvi in ospedale, prima che vengano al mondo i rispettivi bambini, non sarà certo un’impresa semplice.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: -1 (da 3 voti)

I 10 Peggiori film del 2013 secondo DarksideCinema.it

Il 2013 sta ormai giungendo al termine e con esso anche un’annata cinematografica ricca di uscite che hanno lasciato il segno, ma anche opere che hanno fatto rimpiangere tanti spettatori di aver messo mano al portafoglio. Noi di DarksideCinema.it siamo una realtà molto giovane e non abbiamo potuto parlare di tutto il 2013 cinematografico sulla nostre pagine, essendo nati solo nel secondo semestre di quest’anno. Però da incalliti cinefili ci vogliamo provare e pur non avendo visto tutto (ma proprio t-u-t-t-o) quello che è arrivato sul grande schermo di quest’annata, giunti a fine corsa, vogliamo trarre un bilancio di questo 2013 al cinema.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Fuga di cervelli : la conferenza stampa a Roma

Mentre Fuga di Cervelli, debutto alla regia del simpatico comico e attore toscano Paolo Ruffini, esordisce al box office con ben 1.8 milioni di euro nel weekend, DarksideCinema.it vi propone un piccolo tuffo nel passato, parlandovi della conferenza stampa del film. Il regista e interprete Ruffini, infatti, ha presentato a Roma, qualche settimana fa, la sua opera prima in compagnia del cast al gran completo, quindi la bella Olga Kent, il vulcanico Frank Matano, Guglielmo “Willwoosh” Scilla e i “PanPersLuca Peracino e Andrea Pisani. A farla da padrona, un’atmosfera piacevolmente informale, all’insegna di un registro spassoso e assolutamente in linea con lo stile dei personaggi presenti.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)