Archivio tag: venezia 72

Un mostro dalle mille teste, la recensione

Grande ritorno in laguna per l’ispano-americano Rodrigo Plá, dopo il Premio Opera Prima vinto con La zona nel 2007. Accolto da buoni applausi al termine della proiezione, Un mostro dalle mille teste, però, non convince. Il tema trattato è quello della crisi economica e delle sue conseguenze sulla vita della gente comune. Malato di cancro e in via di peggioramento, un uomo ha bisogno di cure costosissime. La moglie, disperata e pressata da una compagnia di assicurazioni, finirà per compiere un gesto estremo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Go with me, la recensione

Presentato fuori concorso alla 72esima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, Go with me del regista Daniel Alfredson è un thriller, senza (quasi) infamia e senza (decisamente) lode.

Ambientato in un non meglio precisato paesino nel nord ovest degli USA, per dichiarazione dello stesso Alfredson, è una sorta di “omaggio” al western, che vede protagonista una scalcinata gang composta da Lilian (Julia Stiles) da poco tornata alla città natale in seguito alla morte della madre, Lester (Anthony Hopkins) ex taglialegna e il giovane Nate (Alexander Ludwig). I tre improvvisati giustizieri si dovranno scontrare con il supercattivo di turno, lo psicopatico Blackway (Ray Liotta).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Heart of a Dog, la recensione

Laurie Anderson, moglie di Lou Reed, è una grandissima artista dai molteplici volti, che vanno dalla musica alla visual art, e Heart of a Dog, in concorso alla 72° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, rappresenta il risultato della sua straordinaria attività poliedrica. Non è alla sua opera prima (ha già alle spalle una buona esperienza nel cinema sperimentale), ma è forse al suo lavoro più importante.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Clan, la recensione

Argentina, primi anni ’80. Il Paese è in gran subbuglio per la caduta della dittatura in seguito alla Guerra Civile della Falkland e, deposto il governo militare, il popolo è disorientato. Ma l’arte di arrangiarsi vige in ogni dove e l’Argentina, memore della vicenda dei desaparecidos, sembra particolarmente ancorata al business dei sequestri. È di questo che si occupa Arquimedes e la sua famiglia: sequestri impeccabili, con regole ferree e riuscita praticamente assicurata. Ed è di questo che parla Il Clan, fenomenale lungometraggio di Pablo Trapero in concorso alla 72° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Equals, la recensione

Presentato in concorso alla 72esima edizione della Mostra dell’arte cinematografica di Venezia, Equals di Drake Doremus é una storia straziante tanto per chi la vive, quanto per chi la guarda.

Nel futuro distopico gestito dal Collettivo, gli esseri umani vengono privati delle emozioni e resi alla stregua di automi allo scopo di garantire la sopravvivenza della società e di prevenire la SOS (Switched-On-Syndrom). I protagonisti, Nia e Silas, sono tuttavia incapaci di arginare la passione che finisce per divorarli.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

A Bigger Splash e 99 Homes in Blu-ray Disc

Con CG Entertainment e Lucky Red lo spettacolo home video ci propone due film pronti ad indagare le varie sfumature del dramma, da quello legato strettamente alla perversione umana o quello più ancorato a reali problematiche sociali. Entrambi distintisi durante la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, arrivano nelle nostre case l’autoriale A Bigger Splash di Luca Guadagnino e lo scottante 99 Homes di Ramin Bahrani.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Zoolander 2, Good Kill e Anomalisa in Blu-ray Disc

L’inizio dell’estate ha segnato un aumento delle proposte home video della prestigiosa etichetta Universal Pictures, di cui oggi vi proponiamo un tris di titoli molto diversi tra loro ma accomunati da una visione autoriale del genere: il demenziale visto da Ben Stiller nel lungamente atteso Zoolander 2, il bellico visto da Andrew Niccol con l’esistenziale Good Kill, il cinema d’animazione visto dall’occhio perennemente depresso di Charlie Kaufman con Anomalisa.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Corte, la recensione

Secondo film francese in concorso alla 72^ Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, L’hermine, che in Italia arriva con il titolo La Cortepiace al pubblico del Festival ed è una commedia piccola ma apprezzabile.

Xavier Racine è il Presidente di una Corte d’assise in toga di ermellino (l’hermine significa appunto “l’ermellino”). E’ un uomo insofferente, spesso di cattivo umore, piuttosto odiato in tribunale. Un giorno, si ritrova a dover giudicare le sorti di un uomo accusato dell’omicidio della sua bambina, che ha prima confessato e poi ritrattato. Il caso non è semplice, anche perché l’imputato si rifiuta di rispondere alle domande. Tra i giurati, c’è anche Birgit Lorensen-Coteret, un’affascinante e matura anestetista di origini danesi, che Xavier conobbe anni prima e amò praticamente in segreto. Non l’ha mai dimenticata e, quando se la ritrova di fronte, riprende un corteggiamento maldestro ma agguerrito.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Anomalisa, la recensione

L’animazione in stop-motion approda al lido con Anomalisa, pellicola scritta e diretta dal geniale Charlie Kaufman e presentata in concorso alla kermesse veneziana. Sceneggiatore eclettico e fuori dagli schemi, Kaufman dirige con Duke Johnson una delicata poesia che ha la levità di un sogno ma la concretezza della quotidianità e della confusione esistenziale. Tratto da una piéce di Kaufman messa in scena a Los Angeles e finanziato grazie allo strepitoso successo del crowdfounding, il film racconta meno di ventiquattr’ore della vita di Michael Stone (che ha la voce di David Thewlis), eminente teorico del customer service afflitto da una profonda e disperata solitudine interiore.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)

Anomalisa: clip e featurette del nuovo film di Charlie Kaufman

Giovedì 25 febbraio sarà nei cinema Anomalisa, il singolare film d’animazione scritto e diretto da Charlie Kaufman, vincitore del Gran Premio della Giuria alla 72° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. Vista l’imminente uscita, la Universal Pictures, che distribuisce il film in Italia, ha rilasciato una marea di materiali video, che vi mostriamo qui di seguito, tra clip in italiano, featurette e profili dei personaggi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)