Archivio tag: jordan peele

Master – La specialista, la recensione

Questo inizio 2022, al momento, per il cinema horror sta coincidendo con una lunga fase di stasi, durante la quale le produzioni e le uscite scarseggiano e quel poco che arriva in sala e sulle piattaforme denota una qualità piuttosto discutibile, per non dire mediocre e dimenticabile. Momento di stallo che sembra essere prossimo a concludersi presto grazie ad alcune imminenti uscite di grido e molto attese, tra cui si annovera il promettente Nope, nuovo film del talentuoso Jordan Peele.

Proprio quest’ultimo è tra i massimi esponenti di una nuova corrente del cinema horror, che tende ad utilizzare gli stilemi del genere per fotografare la condizione degli afroamericani e il loro rapporto con una società bianca ancora pervasa da pregiudizi e chiusure mentali, radicate nella cultura di massa e legate a fantasmi del passato.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 4.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Trailer italiano e teaser poster per Nope, il nuovo horror di Jordan Peele

Dopo il trailer originale diffuso in occasione del SuperBowl (che potete vedere qui), Universal Pictures Italia ha diffuso anche la versione italiana del trailer di Nope, oltre che un bizzarro teaser poster che ha per protagonista un… cavallo! Nope è il nuovo atteso fanta-horror di Jordan Peele, che arriverà nei cinema italiani il 21 luglio 2022 distribuito da Universal Pictures. Dopo gli orrori del razzismo in Scappa – Get Out, per il quale Peele ha vinto un Oscar alla sceneggiatura, e gli inquietanti doppelgänger di Noi, ora Peele sta per introdurci in un nuovo misterioso incubo con Nope.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Nope: trailer e data di uscita del nuovo horror di Jordan Peele

Cos’è un cattivo miracolo? Si interrogano i protagonisti di Nope, il nuovo atteso fanta-horror di Jordan Peele, che arriverà nei cinema italiani il 21 luglio 2022 distribuito da Universal Pictures. Dopo gli orrori del razzismo in Scappa – Get Out, per il quale Peele ha vinto un Oscar alla sceneggiatura, e gli inquietanti doppelgänger di Noi, ora Peele sta per introdurci in un nuovo misterioso incubo con Nope.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Eli Roth’s History of Horror: con Midnight Factory la seconda stagione completa

Era l’inizio del 2020 quando Midnight Factory aveva ampliato la propria offerta home video editando la prima stagione di Eli Roth’s History of Horror, un gustoso viaggio nel brivido condotto da Eli Roth, regista di pellicole divenute instant-cult come Hostel o Cabin Fever ma anche attore in iconici ruoli come quello del Sgt. Donny Donovitz in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino. Che Eli Roth fosse un vero e proprio appassionato di cultura horror – al limite del fanatismo – non è mai stato nascosto a nessuno e quindi non stupisce questa sua iniziativa, una docu-serie targata AMC (l’emittente di The Walking Dead) che prova ad mettere ordine nell’affollato universo dell’orrore cinematografico. Attraverso preziosi interventi come quello di Quentin Tarantino, Rob Zombie, Joe Dante, Stephen King, Greg Nicotero, Jordan Peele o Jack Black, Eli Roth analizza alcuni generi cinematografici legati al mondo horror cercando di individuare quali siano i titoli che meglio li rappresentano. Da poche settimane Midnight Factory, costola di Koch Media specializzata in horror, ha reso disponibile in Limited Edition 2 blu-ray + Booklet la seconda stagione completa (composta da sei episodi) di questo intrigante viaggio nel cinema horror.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Candyman, la recensione

<<Si racconta di me agli angoli delle strade, vivo nei sogni delle persone ma senza dover esistere>>.

Con queste parole Candyman descriveva se stesso e la sua condizione di leggenda metropolitana a Helen Lyle, la studentessa di antropologia interpretata da Virginia Madsen protagonista del classico del cinema horror diretto da Bernard Rose.

Era il 1992 e l’allora 32enne regista londinese dirigeva con Candyman – Terrore dietro lo specchio il suo primo successo commerciale portando, molto liberamente, sul grande schermo il racconto di Clive Barker The Forbidden, contenuto nel quinto volume dei Books of Blood.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Candyman, al cinema dal 26 agosto: poster e trailer italiano

Finalmente la stagione cinematografica ha ingranato e stanno fioccando annunci per le date d’uscita in Italia dei film che più attendevamo lo scorso anno e che sono stati messi in stand-by dalla dannata pandemia. Tra i titoli più attesi c’è senza dubbio Candyman, sequel/reboot dell’omonimo classico di Bernard Rose del 1992 che arriverà nei nostri cinema il 26 agosto distribuito da Eagle Pictures. Oggi possiamo mostrarvi trailer italiano ufficiale e poster.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Orrore e società: un viaggio attraverso le generazioni

New York, anni ’60. Una giovane coppia si trasferisce in uno dei palazzi più antichi e sfarzosi della città. Nonostante un amico li ammonisca riguardo sinistre leggende legate al palazzo, Rosemary e Guy non si fanno intimorire e iniziano la loro nuova vita entusiasti e pieni di speranze. Dopo aver appreso del suicidio di una ragazza e aver fatto la conoscenza dei singolari anziani che la ospitavano, i nuovi inquilini inizieranno a subire le morbose attenzioni della coppia di vicini che si insidieranno sempre più nell’intimità dei due giovani. Rosemary, che nel frattempo è rimasta incinta, diventa sempre più sospettosa, paranoica e intimorita dal comportamento di Minnie e di suo marito Roman che sembrano interessanti tanto a Guy quanto al nascituro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Hunters: cosa significa “giustizia”?

Il 21 febbraio è uscita su Amazon Prime Video una nuova serie che ci aveva incuriosito parecchio già solo dal materiale promozionale, Hunters. Interessante anche solo per il tema scottante che si propone di trattare, la serie è stata prodotta da Jordan Peele (Scappa – Get Out, Noi) e vanta nel suo cast nientepopodimeno che Al Pacino; ad affiancarlo troviamo Logan Lerman (Percy Jackson, Noi siamo infinito, Fury) nel ruolo del protagonista e assistiamo addirittura alla resurrezione di Josh Radnor, il Ted Mosby di How I Meet Your Mother, che avevamo dato ormai per disperso.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Noi: arriva in blu-ray il secondo horror-sociale di Jordan Peele

È una carriera strana quella che Jordan Peele si sta costruendo: da principe della commedia televisiva americana a re del nuovo horror sociale. Cavalcando per anni show brillanti di successo del piccolo schermo, come Love Bites o Modern Family, a volte come semplice guest star, Jordan Peele esordisce come regista per il cinema nel 2017 con un horror dai forti connotati sociologici, Scappa – Get Out, grazie al quale riesce anche a vincere un Oscar alla sceneggiatura originale. E da quel momento nasce un nuovo punto di riferimento per il cinema horror contemporaneo, un piccolo punto di partenza per dar vita a un florido percorso di ricostruzione (e decostruzione) del cinema di paura, tenendo presenti le contraddizioni dell’attuale società americana. Dietro Scappa – Get Out c’era il solito lungimirante supporto produttivo di Jason Blum, che rinnova la collaborazione con Peele anche per la sua seconda regia, Noi. Uscito nelle sale italiane ad aprile e trovata sin da subito una buona accoglienza da parte della critica, Noi arriva adesso in alta definizione blu-ray disc – ma anche in DVD – con Universal Pictures.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Noi, la recensione

È una carriera strana quella che Jordan Peele si sta costruendo: da principe della commedia televisiva americana a re del nuovo horror sociale. Cavalcando per anni show brillanti di successo del piccolo schermo, come Love Bites, Kay & Peele, Modern Family, Robot Chicken, Rick & Morty, a volte come semplice guest star, Jordan Peele esordisce come regista per il cinema nel 2017 con un horror dai forti connotati sociologici, Scappa – Get Out, grazie al quale riesce anche a vincere un Oscar alla sceneggiatura originale.

E da quel momento nasce un nuovo punto di riferimento per il cinema horror contemporaneo, un piccolo punto di partenza per dar vita a un florido percorso di ricostruzione (e decostruzione) del cinema di paura, tenendo presenti le contraddizioni dell’attuale società americana.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)