Archivio categorie: Cattivi

Lorne Malvo (Fargo, la serie)

LORNE MALVO

Lorne Malvo è il fil rouge che lega i 10 episodi della serie televisiva Fargo. In questo caso, l’espressione francese non indica solo un nesso, ma anche la scia di sangue che questo sinistro personaggio lascia dietro di sé in ogni luogo che tocca. Malvo è infatti un killer su commissione, uno spietato sicario che però sa avere modi estremamente affabili e persuasivi.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Elle Driver (Kill Bill vol. 1 e 2)

ELLE DRIVER

Bionda, spietata e vendicativa, Elle Driver è un membro del Deadly Viper Assassination Squad, organizzazione criminale di assassini professionisti creata da Bill. Prima lavorava per l’Interpol, che le affidò l’incarico di indagare proprio su di lui… Elle, però, dopo averlo rintracciato, se ne innamorò e decise di unirsi a lui.
È una donna ambiziosa, caparbia e disposta a tutto pur di perseguire i propri scopi. La sua arroganza, tuttavia, le ha causato la perdita dell’occhio destro, che tiene sempre coperto da una benda.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +5 (da 5 voti)

Marchesa de Merteuil (Le relazioni pericolose)

MARCHESA DE MERTEUIL

La forza della Marchesa di Merteuil risiede nel sinuoso muro di impenetrabile eleganza e composta regalità dietro al quale ella barrica, con gelido equilibrio, la propria malvagia natura di vendicativa libertina. Agli occhi della società, la marchesa è una donna intelligente e una vedova rispettabile; in realtà, ella non fa che tramare nell’ombra astuzie per nuocere aspramente a chiunque le faccia torto.
Una missione in particolare, nel film, impegna le sue perverse energie: Gercourt, una sua vecchia fiamma sta per prendere in moglie la giovane e innocente Cécile de Volanges, della quale vanta l’indole integerrima. La marchesa, per vendicarsi dell’abbandono dell’uomo, chiede l’aiuto di un vecchio amico ed ex amante, il visconte di Valmont, che sprona a iniziare al sesso l’inesperta fanciulla.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)

Killer Bob (Twin Peaks)

KILLER BOB

Bob è un’entità crudele che risiede all’interno della Loggia Nera, una dimensione al di là del tempo e dello spazio, dove sono rinchiusi altri esseri infernali come lui.
Nella gerarchia improvvisata all’interno della Loggia, Bob risulta essere il più potente e malefico, al punto di essere in grado di oltrepassare a suo piacimento i limiti della dimensione per varcare nella nostra, senza bisogno alcuno.

L’origine di Bob rimane, a oggi, misteriosa, così come quella degli altri co-abitanti della Loggia. Essendo pura malvagità, Bob non ha assolutamente la minima possibilità di comprendere il genere umano e, altrettanto, di essere compreso dallo stesso. Esiste unicamente per soddisfare la propria sete di sangue, lussuria e dolore altrui, l’ultima delle quali soddisfa tramite la Garmonbozia, una sostanza, simile alla crema di mais, che gli abitanti della Loggia Nera generano dalle sofferenze delle loro vittime. Questa è, a sua volta, oggetto di una grande faida generatasi tra Bob e l’Uomo Da Un Altro Posto, un altro dei più potenti personaggi all’interno della Loggia Nera.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Calvin Candie (Django Unchained)

CALVIN J. CANDIE

Calvin J. Candie è uno degli uomini più ricchi del Mississippi nel 1858: è il padrone della piantagione Candyland, nonché uno spregevole schiavista. Uno dei suoi passatempi preferiti è la lotta tra mandingo, molto diffusa a quei tempi, che consiste nel combattimento a morte fra schiavi neri per il divertimento del padrone bianco. Nonostante questo “innocente” hobby, Monsieur Candie, come ama farsi chiamare, si ritiene un uomo illuminato e di mondo. Come possiamo intuire dal suo appellativo, pensa di essere un fervente francofilo, sebbene la sua conoscenza in questo campo si riveli parziale e malfondata. Ne è prova l’espressione spiazzata che gli si dipinge in viso quando scopre, grazie al Dr. King Schultz, che lo scrittore Alexandre Dumas è, in realtà, di colore.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Loki (Thor)

LOKI 

Loki Laufeyson è uno Jotun (Jotunheim è uno dei nove regni della mitologia norrena insieme ad Asgard),  Dio degli Inganni e fratello di Thor il Dio del Tuono.

Il padre Laufey, re dei giganti di ghiaccio, imbarazzato perché il figlio era troppo gracile e debole per la sua razza, decide di nasconderlo a tutti all’interno del suo palazzo. Viene trovato e adottato da Odino, dopo la vittoria di Asgard nella guerra contro Jotunheim.

Loki cresce come un principe asgardiano, covando profonda invidia per il fratello maggiore Thor, nonostante quest’ultimo nutra per lui grande affetto. Odino non fa mistero della sua preferenza per il Dio del Tuono, un grande guerriero, il cui carattere indomito e la bontà d’animo lo rendono amato e stimato in tutto il regno.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

James Moriarty (Sherlock Holmes)

JAMES MORIARTY

Il professor James Moriarty è il principale antagonista di Sherlock Holmes nell’Inghilterra Vittoriana.

Figlio di una nobile famiglia di origine irlandese, si distingue fin da bambino per l’incredibile talento nelle scienze matematiche. Ottiene la cattedra universitaria a soli ventun anni in seguito alla pubblicazione di un trattato sul Teorema Binominale, che lo rende famoso in tutta Europa.

Tuttavia corrono strane voci sul suo conto, al punto che dopo alcuni anni, viene costretto a rinunciare all’incarico per trasferirsi nella capitale, dove inizia una nuova carriera da istruttore militare.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

DARTH VADER (Star Wars)

DARTH VADER

Cosa si potrebbe aggiungere, che non sia già più che risaputo, sul Cattivo per antonomasia, il villain più amato, imitato e citato (ma mai eguagliato, aggiungerebbe il Genio di Aladdin) della storia del Cinema?
In principio, fu il biondo e affascinante Anakin Skywalker, figlio di Shmi Skywalker; destinato alla grandezza, ma corrotto dal Lato Oscuro. La sua trasformazione è tanto radicale quanto irreversibile: metà umano, metà cyborg; 2,02 metri di altezza (con l’armatura indosso!); respiro inconfondibile e look ‘total black’.
A ispirare le fattezze del malvagio Lord Vader a ‘papà’ George Lucas è stato il malvagio androide Hakaider dalla serie televisiva Nipponica degli anni Settanta Jinzō ningen Kikaider, scoperta dal boss della Lucasfilm durante una vacanza in Giappone. L’inconfondibile casco di Vader, invece, è modellato su un elmo Stahlhelm tedesco.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)

Samara (The Ring)

SAMARA

Samara è una ragazzina con dei lunghi capelli neri e un misterioso quanto tormentato passato alle spalle. Dotata di poteri paranormali, Samara venne adottata dalla famiglia Morgan ma causava alla madre tremende allucinazioni e, la sua indole malvagia, provocò eventi funesti nell’isola dove viveva. La povera signora Morgan, sull’orlo della follia, un giorno decise di liberarsi della figlia gettandola in un pozzo, poi si suicidò. Per vendicarsi, il fantasma di Samara ha creato una strano video registrato su una videocassetta che mostra immagini apparentemente prive di nesso logico: un pozzo, una donna che si pettina i capelli, un faro e così via. Chiunque guardi il video riceve una telefonata dove sente la voce della creatura che, molto gentilmente, annuncia che la morte farà loro visita esattamente dopo sette giorni: Samara morì infatti dopo una settimana, tentando invano di uscire dal pozzo. Allo scadere del termine la bambina, con la sua inseparabile sottoveste bianca e il suo simpatico visino putrefatto, compare in tv: esce dal pozzo, attraversa lo schermo e uccide il povero malcapitato.

FREDDY KRUEGER (NIGHTMARE)

FREDDY KRUEGER

Freddy Krueger, figlio di Amanda Krueger, una suora rimasta per errore bloccata in un manicomio e stuprata da più di uno dei reclusi, nacque nel 1933; venne affidato dalla madre ad un uomo che si scoprì essere un violento alcolizzato che fece trascorrere a Freddy un’infanzia terribile. A causa della sua infanzia tormentata il ragazzo fa fin da subito trasparire un animo squilibrato che lo porterà a diventare un serial killer. Tutto cominciò con l’omicidio del padre adottivo per proseguire con un’escalation di violenze ed assassinii che trovarono il loro completamento quando Freddy decise di uccidere i figli dei suoi vecchi compagni di scuola che tanto lo avevano denigrato in passato per i suoi infausti natali. Krueger venne poi imprigionato, processato e condannato per l’omicidio di 20 bambini ma, per un cavillo burocratico, il giudice non potè firmare la condanna, lasciando così l’uomo libero di violentare e uccidere di nuovo.