Timecop – Indagine dal futuro: per la prima volta in blu-ray l’action-fantascientifico con Van Damme

Qualcuno l’ha definito la versione scadente di Terminator, altri lo sforzo artistico più raffinato di Jean-Claude Van Damme. Alla sua uscita nel 1994, Timecop – Indagine dal futuro ha diviso molto l’opinione del pubblico ma tuttavia è stato capace di raggiungere notevoli incassi al botteghino risultando, a fine corsa, uno dei maggior successi economici nella carriera di Van Damme. Tratto dall’omonima serie di fumetti pubblicata ad inizio anni novanta dalla Dark Horse Comics e diretto dal bravo Peter Hyams (che vogliamo ricordarlo per piccoli gioielli come Capricorn One e Relic – L’evoluzione del terrore), Timecop arriva sul nostro mercato per la prima volta in alta definizione blu-ray disc per mano e volontà di CG Entertainment.

In un futuristico 2004 i viaggi nel tempo sono possibili. Modificando un evento passato, tuttavia, ogni cosa nel presente potrebbe essere sconvolta e perciò è stato istituito un preciso corpo di polizia con il compito di sorvegliare questi viaggi ed impedire, ad ipotetici criminali in possesso della tecnologia, di tornare indietro nel tempo per modificare eventi a piacimento. Max Walker (Van Damme) è uno di questi agenti, entrato a far parte di questo corpo di polizia dopo l’inaspettato omicidio di sua moglie Melissa, avvenuto nel 1994. Quando il governo sospetta che il Senatore McComb stia viaggiando nel tempo per loschi interessi personali, Max viene incaricato di tornare nel 1994 per evitare che McComb possa stravolgere il presente. Tornato indietro nel tempo, Max scopre che anche l’omicidio di sua moglie è stato causato dagli interessi del Senatore. Per Max è giunto il momento di rimettere in ordine le cose, una volta per tutte.

A metà degli anni novanta Jean-Claude Van Damme era una vera e propria star del cinema d’arti marziali, degno rappresentate di tutto quel cinema action “più piccolo” fatto di pugni e calci acrobatici e capace di sopravvivere anche senza l’ausilio di grossi artifici spettacolari.

Seguendo l’orma di Roland Emmerich con Universal Soldier – I nuovi eroi, nel ’94 a Van Damme viene offerta la seconda possibilità di cimentarsi con un action più ambizioso e contaminato alla fantascienza. Nasce così Timecop – Indagine dal futuro, action-poliziesco dal sapore sci-fi e chiaramente debitore al capolavoro di Cameron con Schwarzenegger.

Il nodo della narrazione, dunque, diventa l’impossibile regolamento di conti su due piani temporali differenti (il passato e il presente/futuro), modificare un evento passato per far si che nel futuro le cose possano cambiare. E’ questo lo scopo del perfido Senatore McComb ma è anche l’obiettivo di Max che, tra interessi governativi e personali, ha il difficile compito di rimettere tante cose in ordine. I paradossi temporali diventano così l’asse portante del film che riesce a mantenere una discreta dignità pur non brillando in fatto di scrittura. E’ lo stile “action” di Van Damme, tuttavia, che non sempre convince fino in fondo; i suoi calci&pugni, infatti, spesso non si coniugano alla perfezione con il tipo di storia narrata, apparendo a tratti forzati. La sensazione che si ha vedendo il film, dunque, è che alcuni dei momenti adrenalinici più importanti, probabilmente, avrebbero necessitato di più “proiettili” e meno calci acrobatici.

Editato per la prima volta in alta definizione grazie ad una campagna di crowfunding, CG Entertainment riporta Timecop anche in DVD dal momento che questo era fuori catalogo ormai da anni.

L’edizione blu-ray disc si rivela particolarmente efficace sul piano tecnico, mostrando un dignitosissimo riversamento in HD utile a far apparire il film molto più “giovane” di quanto lo sia realmente. Certo, il quadro video in diverse occasioni mostra una grana un po’ invasiva (soprattutto durante le sequenze realizzate con ausilio di effetti digitali) così come il multicanale 5.1 (tanto nella versione italiana che quella originale) non sempre riesce a spaziare come si deve tra i vari canali. Mancanze, tuttavia, imputabili al “periodo storico” in cui il film è stato realizzato, un periodo in cui la sperimentazione tecnica era tanta ma i risultati non ancora brillanti. Nonostante queste oggettive limitazioni, il blu-ray di Timecop si rivela soddisfacente grazie ad un’immagine complessivamente molto limpida e attenta al dettaglio ed un reparto sonoro squillante, sia nella versione originale (ovviamente migliore) che in quella italiana.

Peccato per il reparto extra, praticamente assente vista e considerata la sola presenza del trailer. In un’edizione come questa, non avrebbe certo sfigurato un making-of  o qualche featurette in generale.

Resta comunque un’edizione da custodire nella propria cineteca, sia se siete fan dell’attore e sia se amate quel cinema sci-fi tipicamente anni novanta.

Giuliano Giacomelli

TIMECOP – INDAGINE DAL FUTURO di Peter Hyams

Label: CG Entertainment

Formato: Blu-ray disc (disponibile anche in DVD)

Video: 16/9  2.35:1 – HD1080 24p

Audio: Italiano DTS-HD MA 5.1 e Dolby Digital 5.1; Originale DTS-HD MA 5.1 e Dolby Digital 5.1

Sottotitoli: Italiano e per non udenti

Extra: Trailer

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.