Così fan tutte, il capolavoro di Tinto Brass torna in DVD

Mustang Entertainment, etichetta distribuita da CG Entertainment, continua il suo viaggio nel catalogo Achille Manzotti proponendo in DVD uno dei più celebri manifesti della vitalità e dell’emancipazione femminile nel cinema italiano, Così fan tutte di Tinto Brass.

Considerato – a ragione – lo spartiacque nella carriera del Maestro dell’Eros, Così fan tutte arriva nella carriera di Brass dopo Paprika, già esplicativo della direzione che il regista veneto voleva prendere nella sua missione di esplorazione dell’eros. Con Così fan tutte si compie il passo successivo e quella visione gioiosa e godereccia dell’erotismo si contamina con una concessione molto più spinta alla rappresentazione dell’atto sessuale. In Così fan tutte il corpo di Diana, magnificamente interpretata da una Claudia Koll che purtroppo rinnegherà questo suo ingresso nel mondo dello spettacolo, è totale, è lo spettacolo nella sua forma più compiuta. In pratica, è il film.

Brass, il cui sguardo voyeuristico è ben noto e rappresenta una sorta di marchio di fabbrica, riesce a valorizzare il corpo della sua attrice facendolo diventare feticcio della narrazione al punto tale che tutto ruota attorno alla sua pelle nuda. Non a caso Diana è quasi sempre svestita e anche se spesso il suo denudarsi non è strettamente funzionale agli eventi, diventa inevitabilmente centrale nelle conseguenze. Il corpo di Diana innesca continuamente un meccanismo di causa-effetto che ne giustifica l’esibizione, oltre che sublimare come mai fin ad allora era successo al cinema (in certo cinema, almeno) il ruolo centrale della donna nella società in quanto portatrice di valori di libertà ed emancipazione.

Era il 1992 e Brass, come suo solito, lanciava frecciatine verso l’ipocrisia borghese distruggendo in poche (ma significative) battute l’istituzione del matrimonio e restituendo allo spettatore un’altra visione (auto)repressiva della Chiesa con il personaggio del giovane prete di colore che “deve conoscere il peccato per imparare a combatterlo”. Inoltre il suo inconfondibile stile registico, fatto di interni magnificamente fotografati e giochi di specchi che servono a mostrare il corpo a 360°, esplode una serie di trovate visive che portano a compimento la sua tecnica, tornando poi nelle opere successive.

La storia della giovane moglie di origini veneziane che trova nel tradimento un modo per riscoprire se stessa e il rapporto con suo marito è l’omaggio che Brass fa a Mozart nel momento in cui cadeva un anniversario del grande compositore salisburghese. Utilizzando lo stesso titolo dell’opera buffa, Brass conserva quell’aspetto ludico che racconta di schermaglie amorose e voglia di libertà.

Un’opera fondamentale nell’iter registico di Brass, che da questo momento si farà sempre più hot, utilizzando però quel brio e quel gusto per la cultura che ha caratterizzato tutta la sua filmografia.

Non è di certo la prima volta che Così fan tutte arriva in edizione DVD, memori già della scarsa copia proposta una decina d’anni fa da CVC e la ristampa Medusa Film in versione restaurata, a cui questa ulteriore versione Mustang e CG Entertainment si rifà. Nessun extra per approfondire l’interessante genesi del film, ma una buona veste tecnica che (ri)propone il film di Brass in versione integrale e nel corretto formato video, senza nessun vero difetto e una buona resa dei contrasti. L’audio in Dolby Digital 2.0 è leggermente basso, ma fortunatamente non presenta alcun tipo di disturbo.

Adesso aspettiamo una versione in alta definizione dell’opera omnia del Maestro dell’Eros. È dovuto!

Roberto Giacomelli

COSI’ FAN TUTTE di Tinto Brass

Formato: DVD

Label: CG Entertainment

Video: 16/9 – 1.85:1

Audio: Dolby Digital 2.0

Sottotitoli: italiano per non udenti

Extra: assenti

Puoi acquistare il DVD di Così fan tutte cliccando su questo link.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)
Condividi questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *