Archivio categorie: Notizie

Eva Braun, gli scandali del bunga-bunga tra Pasolini e surrealismo

Dopo l’excursus nel found-footage d’autore con La festa, Simone Scafidi riprende le fila del discorso (mai interrotto, in realtà) che avevamo visto ne Gli arcangeli e Appunti per la distruzione: nasce così Eva Braun (2015), che possiamo considerare come la terza parte di un’ideale trilogia insieme ai due suddetti, magari non nelle intenzioni, ma sicuramente nei risultati e nelle fonti di ispirazione, per vari motivi: la presenza del bravissimo attore protagonista Andrea Riva De Onestis, una forte tematica sessuale e un’atmosfera di fondo pasoliniana e surrealista.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Giro dell’Horror: la docu-serie dedicata all’Horror Italiano in anteprima a Lucca Comics & Games

Il primo episodio della docu-serie Il Giro dell’Horror, dedicata all’horror made in Italy, sarà proiettato in anteprima a Lucca Comics & Games il primo novembre 2019 alle ore 16 presso il Cinema Centrale di Lucca.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer a Roma per Maleficent – Signora del Male [Video]

Maleficent - Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer

Presentato in anteprima europea come evento di pre-apertura dell’edizione 2019 di Alice nella Città, Maleficent – Signora del Male sarà nei cinema italiani a partire dal 17 ottobre distribuito da Disney. Per promuovere il film e accompagnare l’evento romano, hanno partecipato alla premiere anche le due attrici protagoniste del film, Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer.

Le abbiamo incontrate.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La festa, L’occhio che uccide in un found-footage d’autore

Dopo Gli arcangeli e Appunti per la distruzione, Simone Scafidi – alla continua ricerca di innovativi linguaggi artistici – sperimenta una nuova forma di cinema: o meglio, acquisisce la tecnica oggi abusata del found-footage, la fa sua e la plasma secondo la propria concezione cinematografica. Nasce così La festa (2013), un found-footage d’autore al di fuori di ogni schema, un thriller/horror che però (come ogni film del regista) sfugge alla classificazione in un genere preciso per diventare qualcosa d’altro.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Undone: disfare la serie animata

Nell’ultimo paio d’anni, la piattaforma streaming Amazon Prime Video si è resa una vera e propria concorrente di Netflix per quanto riguarda i prodotti originali. Serie streaming come The Marvelous Mrs Maisel e Fleabag sono prodotti freschi e interessanti, e Undone non è da meno.

Il primo punto per cui Undone spicca rispetto alle altre serie di animazione è sicuramente l’uso da primato del rotoscopio (o anche rotoscope, o rotoscoping), che prima di quest’opera non era mai stato usato per l’intera durata di una serie, ma solo per dei frammenti. Il rotoscopio è infatti una tecnica di animazione piuttosto laboriosa, che consiste nel delineare con il disegno delle riprese live-action. In questo caso, la tecnica coinvolge non solo live-action e animazione 2D, come i classici Disney (per esempio Biancaneve), ma anche la digitalizzazione 3D, che come effetto lo rende più simile a un altro prodotto realizzato con il rotoscopio, ovvero A Scanner Darkly, di Richard Linklater.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Put on a happy face. Tutti i volti di Joker

Insieme a Lex Luthor, acerrimo nemico di Superman, è il villain dei fumetti che più volte ha cambiato volto al cinema e in tv: si tratta del Joker, nemesi storica di Batman e tra i più stilosi cattivi appartenenti all’universo superoistico.

Creato nel 1940 da Bob Kane e Bill Finger per il #1 di Batman, il Joker è appena tornato al cinema, per la prima volta protagonista di un film, nell’opera co-scritta e diretta da Todd Phillips e vincitrice del Leone d’Oro alla 76^ Mostra del Cinema di Venezia. Stavolta a dar volto al folle clown c’è un attore di grande talento e carisma come Joaquin Phoenix, vera anima del film, capace di restituire un’interpretazione del pagliaccio di Gotham unica, che sicuramente passerà alla storia. Per l’occasione, abbiamo deciso di ripercorrere l’iter televisivo e cinematografico del celebre villain, dalle colorate scorribande tele/fumettistiche della serie con Adam West nei panni di Batman, fino allo stupendo film di Phillips. A voi tutti i volti di Joker!

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Profondo di Giuliano Giacomelli in concorso all’International Tour Film Festival

Profondo

Profondo, l’opera prima di Giuliano Giacomelli, prosegue il suo percorso festivaliero. Dopo essere stato scelto per rappresentare l’Italia al IX Cinefantasy IFFF di San Paolo in Brasile, il dramma intriso di mistero e fantasy è in concorso all’8ª edizione dell’ITFF – International Tour Film Festival, la cui ultima tappa si terrà dal 9 al 13 ottobre nella città di Civitavecchia.

L’ITFF è una prestigiosa vetrina internazionale per corti e lungometraggi da tutto il mondo che ospiterà Profondo di Giuliano Giacomelli in concorso nella sezione “Lungometraggi italiani”.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

A.P. Bio: lezioni di vendetta

Tra i palinsesti dei canali Mediaset Premium e Infinity si nasconde una perla rara di raffinata comicità: la prima e la seconda stagione della serie NBC A.P.Bio, ideata da Mike O’Brien (Saturday Night Live) e interpretata dal talentuoso Glenn Howerton (That ’80 Show, E.R.- Medici in prima linea, Fargo).

Dando un primo sguardo all’episodio pilota sembrerebbe che la Musa delle serie tv abbia realizzato i sogni degli studenti svogliati che  sognavano la versione malvagia di L’Attimo fuggente – soprattutto la scena dello strappo dei libri: Jack Griffin (Glenn Howerton) era un giovane e promettente professore di filosofia ad Harvard ma per motivi imprecisati  perde la sua cattedra e torna a vivere in Ohio, nella confettosissima casa della sua defunta madre; per superare il proprio crollo emotivo decide di prendere il posto suo rivale Miles Leonard (Tom Leonard) – colpevole, a suo dire, di essere uno “spacciatore” di filosofia positivista da due soldi – alla  Stanford University.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Dall’Italia, l’apocalisse nel sangue di Everybloody’s End arriva a SITGES

Diretto da Claudio Lattanzi, già autore dello splatter cult Killing birds – Raptors (1988), Everybloody’s End verrà presentato in anteprima internazionale sui prestigiosi schermi di SITGES – Festival internazionale del cinema fantastico della Catalogna nella sezione Brigadoon.

Produzione Himirides, Everybloody’s End si svolge in un tempo indefinito e annovera tra le proprie influenze i film su Dracula realizzati da Jesus Franco e da Paul Morrissey.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Obsessio – La storia di Trevor McNills, la recensione

Tra i più prolifici registi italiani di genere possiamo oggi individuare il giovanissimo Giovanni Marzagalli, catanese classe 1988, attivo nel panorama indie horror/thriller fin dal 2011 con il nome d’arte John Real. Dal suggestivo Native fino ad arrivare al derivativo e non particolarmente riuscito Il Carillon, passando per Midway – Tra la vita e la morte, Marzagalli/Real ha sempre tenuto una costante soprannaturale nelle sue storie che oggi, con Obsessio – La storia di Trevor McNills viene messa da parte in favore del racconto di un’ossessione dai forti connotati drammatici.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)