Archivio categorie: Notizie

Oscars 2020: tutte le nomination

Si sono svolte, in diretta sui social network e sul sito ufficiale degli Academy, le nomination dei 92° Academy Awards, o se preferite gli Oscar 2020. Ad annunciare le nomination dal Samuel Goldwyn Theatre di Beverly Hills gli attori John Cho e Issa Rae.

Con 11 nomination guida la lista Joker di Todd Phillips, già premiato come miglior film alla Mostra del Cinema di Venezia e vincitore di 2 Golden Globes. A seguire, ciascuno con 10 nomination, troviamo The Irishman di Martin Scorsese, C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino e 1917 di Sam Mendes. Sono 6 le nomination che hanno guadagnato invece Storia di un matrimonio di Noah Baumbach, Jojo Rabbit di Taika Waititi, Piccole donne di Greta Gerwig, e Parasite di Bong Joon-ho. Seguono 4 nomination per Le Mans 66 – La grande sfida, 3 nomination per Bombshell, Star Wars: L’ascesa di Skywalker e Two Popes.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Chi morde…si rivede! Dracula targato BBC/Netflix

Per parlare di questa nuova versione dell’immortale romanzo gotico di Bram Stoker, bisogna un attimo tornare a parlare di Sherlock, e ne capirete presto il motivo. I due creatori e sceneggiatori Mark Gatiss e Steven Moffat hanno, di fatto, utilizzato lo stesso marchingegno narrativo alla base della serie sul celebre investigatore e hanno dato vita ad una nuova trasposizione che solo per metà riprende il noto romanzo poc’anzi citato. Dracula è un miniserie horror a tutti gli effetti, con tanto di creature mostruose, cadaveri e truculenti particolari che fanno dell’artigianato il loro punto di forza. Niente computer grafica o quasi, ed è inevitabile che questa scelta di messa in scena faccia tornare alla mente i gloriosi cicli vampireschi della Hammer, con tanto di omaggi nella costruzione delle inquadrature.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Mr. Robot, ultima stagione: l’isolamento del narratore inaffidabile

Elliot Alderson

Dopo quattro anni, si è conclusa la serie creata da Sam Esmail Mr. Robot, che ci aveva conquistati fin dall’inizio grazie alle trame intricate e le scelte stilistiche uniche, raccogliendo non pochi premi nel corso degli anni.

Mr. Robot racconta di Elliot Alderson (intrepretato dall’incredibile Rami Malek), ragazzo mentalmente instabile che trova il suo sfogo nell’hackerare coloro che considera “cattive persone”. Ad accompagnarlo nella creazione di un gruppo di hacker professionisti, la F-Society, troviamo Darlene, sorella di Elliot (Carly Chaikin), e il “mr. Robot” (Christian Slater) del titolo, che nella prima stagione crediamo essere il padre, ma in realtà scopriremo essere una delle personalità di Elliot, affetto da Disturbo dissociativo della personalità.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Chiamatemi Anna: tra logorrea e Sindrome di Pollyanna

Sebbene in patria o in gran parte dei paesi anglofoni il romanzo Anna di Tetti Verdi dell’autrice canadese Lucy Maud Montgomery sia un pilastro della letteratura per l’infanzia che ha ispirato innumerevoli film per la televisione, la sua fama internazionale è probabilmente dovuta al famigerato anime giapponese del 1979 prodotto dalla Nippon Animation, a cui dobbiamo la trasposizione di altri classici per l’infanzia come Pollyanna, Marco – Dagli Appennini alle Ande, Flo la piccola Robinson, Cuore e Sui monti con Annette.

La serie Netflix Chiamatemi Anna (in inglese Anne with an “E”) la cui prima stagione fu mandata in onda nel 2017 e di cui questo 3 gennaio 2020 è uscita la terza e (forse) ultima, nasce da una co-produzione col canale canadese CBC Television e l’adattamento di Moira Walley- Beckett (Breaking Bad, Pan Am).

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Shortcutz Amsterdam in Pescara: la tappa italiana del festival di Rutger Hauer

Sabato 11 gennaio si svolgerà al Cinema S. Andrea di Pescara la tappa italiana della nuova edizione dello Shortcutz Amsterdam, il festival internazionale di cortometraggi che annovera tra i fondatori l’attore recentemente scomparso Rutger Hauer, mentre il presidente di giuria quest’anno è Jan Harlan, producer degli ultimi film di Stanley Kubrick.

Shortcutz Amsterdam si svolge in diverse città d’Europa e Brasile, per la prima volta anche l’Italia sarà tra i paesi toccati dalla kermesse, e la città selezionata è Pescara. Verranno proiettati 7 cortometraggi a partire dalle 18:30 e saranno gli spettatori a votare il migliore.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Watchmen: un universo espanso

Recentemente si è conclusa su HBO la serie tv legata all’universo di Watchmen. Le preoccupazioni erano tante, fin da quando era stata annunciata nel lontano 2015.

Watchmen è un prodotto particolarmente difficile da affrontare nel formato video a causa di un paio di motivi: nasce come serie di albi a fumetti a cavallo del 1986 e 1987 dalle mani di Alan Moore e David Gibbons e Moore è notoriamente conosciuto per disprezzare qualsiasi riadattamento delle sue opere; il film di Zack Snyder del 2009, che riportava le vicende del fumetto, aveva raccolto pareri contrastanti generando un dibattito che infuoca gli animi dei fan tutt’oggi; e per ultimi vengono loro, i cortei sconfinati di appassionati di Watchmen, pronti alla rivolta in caso di un adattamento irrispettoso dell’opera.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Tolo Tolo: Checco Zalone in conferenza stampa risponde alle polemiche

Tolo Tolo arriverà nei cinema italiani il 1° gennaio 2020 distribuito da Medusa Film e già si prospetta uno sfacelo di incassi per il nuovo film di Checco Zalone, prodotto da Taodue di Pietro Valsecchi. Il film vede l’esordio alla regia dello stesso Checco Zalone, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Paolo Virzì, anche autore del soggetto. Il comico pugliese, all’anagrafe Luca Medici, ha presentato alla stampa romana Tolo Tolo con la sua solita irriverente verve, trovandosi – come prevedibile – sommerso di domande sulla polemica generata dal promo musicale del film, Immigrato, che sui social, nei salotti tv e su alcuni giornali ha sollevato questioni riguardo la dubbia moralità dell’affrontare il razzismo dilagante in Italia ridendo sui luoghi comuni che lo alimentano.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 3 voti)

I migliori e i peggiori horror del 2019 secondo DarksideCinema.it

2019, anno di orrori cinematografici.

Orrori intesi ovviamente come film di genere horror, ma va detto che nel nostro genere preferito si sono contraddistinti un po’ troppi “orrori” anche a livello artistico. Insomma, diciamo che forse l’hanno che sta per concludersi non è stato tra i migliori per gli horror-maniaci.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

I peggiori film del 2019 secondo DarksideCinema.it

Nonostante il 2019 si sia contraddistinto per una generale ottima qualità dei film usciti, non sono mancate le grandi delusioni, le boiate colossali, i sequel e reboot non richiesti, le occasioni clamorosamente sprecate. Non sempre la cattiva qualità si traduce in flop al botteghino, ma in alcuni casi i risultati altamente deludenti al box office hanno coinciso con la bocciatura generale della critica.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

I migliori film del 2019 secondo DarksideCinema.it

Quella che sta per terminare è forse una delle migliori annate cinematografiche degli ultimi anni.

Il 2019 è stato ricco e vario, due presupposti fondamentali per offrire allo spettatore la “scelta” alla base della propria dieta cinematografica. E nonostante la ricchezza di titoli, che ormai non viaggiano più sui soli binari della sala cinematografica ma trovano strade alternative come le piattaforme streaming, si è tenuta una qualità generale ben al di sopra la media.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +4 (da 4 voti)