Archivio categorie: Notizie

High Flying Bird, la recensione

Nonostante l’ottima accoglienza allo Slamdance Film Festival, lo scorso 8 Febbraio è uscito praticamente in incognito il nuovo esperimento audiovisivo di Steven Soderbergh. Durante un immaginario lockout (termine tecnico per indicare una situazione di stallo durante il campionato NBA), un manager in crisi (André Holland) cerca di salvare il proprio lavoro e la carriera dei propri giocatori con una serie infinita di raggiri e sotterfugi che porteranno tutte le parti (manageriali e non) ad accordarsi e a permettere la ripresa del torneo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Big Mouth: la nostra mostruosa adolescenza

L’8 febbraio Netflix ha pubblicato l’episodio speciale di San Valentino della terza stagione della serie animata Big Mouth, creata da Nick Kroll (The Oh, Hello Show; The League, Kroll Show), Andrew Goldberg (I Griffin), Mark Levin (Innamorarsi a Manhattan, Alla ricerca dell’isola di Nim, Genitori in blue jeans) e Jennifer Flackett (Beverly Hills 90210, Avvocati a Los Angeles, Viaggio al centro della Terra).

L’uscita anticipata di cinque giorni è un’opportunità per fare un onesto binge watching e recuperare le prime due stagioni di questo dissacrante e irriverente cartone animato, riservato a un pubblico tardo adolescente o ad adulti sarcastici.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Russian Doll: negare il dolore

Tra le ultime serie uscite su Netflix, precisamente il primo febbraio, c’è Russian Doll, creata da Natasha Lyonne (American Pie, Orange is the new black), Amy Phoehler (Mean Girls, Parks and Recreation) e Leslye Headland. La serie parla di Nadia (Natasha Lyonne), che alla sua festa di compleanno si trova incastrata in un loop temporale che termina e ricomincia tramite la sua continua morte.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Velvet Buzzsaw, la recensione

Per “piatto svuota-frigo” si intende una pietanza ottenuta mischiando gli avanzi commestibili presenti nel frigorifero, dopo che non si è riusciti a fare la spesa (esempi tipici sono la frittata con la lattuga cotta o la pasta sfoglia con sopra rape e formaggio spalmabile, abominio agli occhi del Signore); codeste ricette spesso vengono in seguito celebrate come frutto di geniale creatività nei migliori blog di cucina.

Il concetto alla base dei piatti svuota-frigo, quello del “disperato” lampo di creatività,  è lo stesso degli “horror da magazzino”: ovvero film confezionati da una casa di produzione annoiata che shakera vecchi canovacci con un cast di tutto rispetto per produrre un’opera che, se commercializzata, finirà nelle svendite 3×2 di qualche supermercato, o, alla peggio, nei magazzini e sarà rispolverata, appunto, solo per gli appassionati ammiratori degli attori protagonisti (della serie: “Avete quel film con questo attore?”, “Sì, ne dovrei avere una copia in magazzino”.)

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Fuck You Immortality: poster e teaser trailer dalla black comedy di Federico Scargiali

Sono approdati on line i primi succulenti materiali di Fuck You Immortality, la black-comedy dagli innesti splatter del regista Federico Scargiali. Possiamo mostrarvi il primo poster ufficiale del film e il folle teaser trailer.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Polar, la recensione

Ormai giunto alla soglia dei cinquant’anni, il temibile killer su commissione Black Kaiser (Mads Mikkelsen) è in fase di pensionamento. Tuttavia il suo datore di lavoro, per risparmiare la sua buonuscita da otto milioni di dollari, decide di farlo eliminare cosicché i soldi potranno rimanere all’interno dell’agenzia. Ma, nonostante l’età avanzata, questo sicario di mezza età  si rivelerà essere un osso più duro del previsto…

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: -3 (da 3 voti)

Unbreakable Kimmy Schmidt: quando devi essere geniale per capire il demenziale

Avete presente la fiaba di Hans Christian Andersen intitolata I vestiti nuovi dell’imperatore? Quella in cui un vanitoso imperatore viene raggirato da due sarti imbroglioni che dicono di poter cucire gli abiti più belli del mondo ma che possono essere visti solo dalle persone intelligenti e va a finire che il monarca sfila nudo per le strade? Bene, in questo caso farò la parte dei due sarti furfanti perché voglio assolutamente che tutti corriate a vedere questa serie o che al massimo facciate finta di conoscerla per convincere almeno i vostri amici ad andare a vederla.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

The Punisher, seconda stagione: reiterare i concetti

Il 18 gennaio è uscita su Netflix la seconda stagione di The Punisher, ultima creazione dell’universo televisivo Marvel, particolarmente attesa dopo la cocente delusione di Iron Fist. Torna a interpretare Frank Castle Jon Bernthal, sempre perfetto nel ruolo di rude macho dal cuore tenero.

In questa stagione, Punisher sembra inizialmente aver trovato un po’ di pace ma quasi subito si trova in mezzo ad un nuovo intrico da risolvere come solo lui sa fare: a cazzotti e mitragliate. Le scene d’azione di The Punisher come al solito sono imbattibili: veloci, accurate e con un livello di violenza che a volte ricorda Sin City. In quanto serie d’azione, The Punisher non può deludere proprio sotto questo punto di vista, intrattenimento puro per lo spettatore che cerca un action fatto come si deve.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Titans: gli X-Men della DC Comincs… che ci piacciono!

Con la caterva di film del Marvel Cinematic Universe che ogni anno sbanca il botteghino, Netflix non si arrende e, pur non avendo rinnovato Daredevil, Iron Fist e Luke Cage, decide di dare una possibilità ad altri supereroi “secondari”, stavolta quelli della casa di produzione avversaria, la DC, e in particolare ai protagonisti della testata Titans.

Certo, se dedicare serie tv agli eroi meno conosciuti di un universo fumettistico che fa palate di soldi può essere un azzardo giustificabile, quello di scavare nelle riviste minori di un franchise che si sta salvando in calcio d’angolo grazie ai film su Wonder WomanAcquaman, la dice lunga.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Demone dell’acqua in streaming gratuito su YouTube

Il Demone dell’Acqua, il cortometraggio scritto e diretto da Cristian Tomassini e prodotto da INDIVISION, sarà disponibile in versione completa su YouTube.

Dopo essere stato disponibile in streaming, in esclusiva per due settimane, su MyMovies.it Il Demone dell’Acqua sarà a disposizione del pubblico e della critica per sensibilizzare su un tema attuale e fondamentale come l’immigrazione. 

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)