Archivio tag: damien leone

TOHorror22. Terrifier 2. Lo slasher all’ennesima potenza!

Presentato in un’attesissima anteprima tutta sold-out al 22° TOHorror Fantastic Film Fest, Terrifier 2 è un film che ha fatto fortemente discutere nelle ultime settimane, registrando in alcune proiezioni americane svenimenti, vomito e ambulanze fuori dai cinema. Se il primo capitolo di questo dittico era in poco tempo diventato un fenomeno cinematografico, l’ultima fatica horror di Damien Leone è già culto ancora prima di raggiungere una distribuzione globale.

Dopo una rapida e intensa carneficina che fa subito intuire allo spettatore il tenore di ciò che sta per andare a visionare, Terrifier 2 introduce i personaggi principali della pellicola: Sienna e Shaw, sorella e fratello di Miles County. In piena tradizione slasher, il film si ambienta durante il periodo di Halloween, Art the Clown fa il suo ritorno in città e i due fratelli iniziano a vivere una serie di vicende assurde e spettrali prima di arrivare finalmente a scontrarsi direttamente con il carnefice pagliaccio e la spirale di sangue che si trascina con lui.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Terrifier, la recensione

Lo slasher-movie, croce e delizia del genere horror.

Sottoposto a ferree regole, ironicamente e intelligentemente esplicate e parodiate nel capolavoro di Wes Craven Scream, lo slasher negli anni ha trovato una veloce affermazione autoriale (si pensi ai contributi al genere da parte di Tobe Hooper, John Carpenter e Wes Craven) e un altrettanto repentino decadimento – dato dall’eccessivo sfruttamento, in primis – che ne ha sostanzialmente sdoganato i dettami e la famigliarità a un pubblico di tutte le età, diventando in breve tempo un genere/simbolo molto riconoscibile dell’horror. Allo stesso tempo, però, lo slasher si è sottoposto a una innegabile banalizzazione, un oggettivo prosciugamento di qualità a cui solo operazioni singolari come il su citato Scream o Quella casa nel bosco di Drew Goddard sono riuscite a donare nuova linfa. Poi però ci sono opere come Terrifier che rimescolano le carte in tavola riportando questo filone direttamente alla sua origine senza dimenticare, però, il pregresso, ponendosi quindi come astuti omaggi che hanno però la sufficiente personalità per camminare sulle proprie gambe.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)