Archivio tag: Nicole Kidman

The Northman, la recensione

La fulgida e coriacea filmografia che racconta le gesta dei vichinghi, esponenzialmente ampliatasi in seguito al successo televisivo di serie come Vikings, ha sempre rappresentato un filone numericamente compatto ma decisamente sfizioso per gli amanti dell’action in costume. Un filone che si è spesso e volentieri contaminato con il fantasy attingendo alla ricca mitologia norrena e che solo raramente ha condotto un’analisi antropologica e storicamente attendibile degli usi e costumi delle civiltà del Nord Europa tra l’VIII e l’XI secolo. Ad affinare questa visione rigorosa del popolo vichingo ci pensa Robert Eggers con The Northman, un cineasta che quantomeno possiamo definire “particolare”, con una precisa e personale visione del cinema, che la sua prima incursione nel blockbuster, dopo gli ottimi ma semi-indie The VVitch e Lighthouse, ci conferma in pieno.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Il trailer di Roar, la serie antologica che racconta cosa significa essere donna oggi

Apple TV+ ha rilasciato qualche giorno fa il trailer di Roar, la serie antologica dark-comedy che farà il suo debutto sulla piattaforma di Apple con tutti gli otto episodi il prossimo 15 aprile.

Basata sulla raccolta di racconti di Cecelia Ahern, la serie è la prima ad essere pubblicata, grazie all’accordo siglato dai creatori e co-showrunner di Roar Carly Mensch e Liz Flahive (GLOW) con Apple TV+.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Northman: trailer italiano, poster e prime immagini del nuovo film di Robert Eggers

Il 28 aprile arriverà al cinema The Northman, il terzo lungometraggio dell’apprezzatissimo Robert Eggers, già autore del folk-horror The VVitch e del thriller paranoico espressionista The Lighthouse. Possiamo mostrarvi il trailer ufficiale italiano del film e il poster.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Being the Ricardos, la recensione

Lucille Ball e suo marito Desi Arnaz sono stati una delle coppie più acclamate e famose di tutto il cinema hollywoodiano degli anni Cinquanta. I due furono i protagonisti della famosa serie televisiva I Love Lucy (Lucy e io) andata in onda sulla CBS, la celebre emittente televisiva statunitense, dal 1951 al 1957. Being the Ricardos, il terzo lungometraggio del regista e sceneggiatore statunitense Aaron Sorkin, vincitore di un Oscar e di un Golden Globe per la miglior sceneggiatura non originale di The Social Network (2010) di David Fincher, racconta di una settimana di riprese della celebre sitcom e della crisi tra la Ball e Arnaz, dovuta ai ripetuti tradimenti di quest’ultimo. A dare anima e corpo ai due personaggi troviamo Nicole Kidman e Javier Bardem.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Others torna a spaventare in blu-ray con Midnight Factory

Oggi che sembra essere tornato in voga il classico di Henry James Il giro di vite, trasposto nell’arco di pochi mesi con poca convinzione sia nel film di Floria Sigismondi The Turning – La casa del Male che nella miniserie Netflix The Haunting of Bly Manor, Koch Media per la collana Midnight Factory riporta in home video uno dei più riusciti adattamenti del racconto di James, The Others. A dire il vero, il film diretto nel 2001 da Alejandro Amenábar non è una trasposizione ufficiale dell’opera letteraria del 1898, ma ne prende palesemente diversi elementi rielaborandoli in funzione di una visione personalissima del racconto gotico del genere ghost story. Il risultato è eccezionale e The Others, oltre ad essere stato un incredibile successo commerciale con i suoi 210 milioni di dollari di incasso worldwide, rappresenta ad oggi una delle più riuscite (se non LA più riuscita) ghost story cinematografiche del terzo millennio.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Bombshell – La voce dello scandalo, la recensione

Un anno prima che esplodesse il caso Weinstein e che sorgesse il movimento #metoo, che ha reso pubbliche alcune deplorevoli “abitudini” di uomini di potere, un caso analogo aveva gettato un polverone sul mondo della tv americana e questo scandalo rispondeva al nome di Roger Ailes.

Chi è Roger Ailes? Una domanda legittima, visto che il suddetto scandalo non interessò l’opinione pubblica internazionale tanto quanto quello Weinstein e, nonostante le coincidenze con il ben più celebre scandalo, si spense nell’arco di alcuni mesi pur innescando una miccia che da lì a poco avrebbe fatto esplodere la questione degli abusi sessuali nei luoghi di lavoro.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Il Cardellino, la recensione

Normalmente, di questi tempi, quando un libro scala le classifiche di vendita o entra in circuiti di promozione estremamente grandi, è quasi normale aspettarsi la trasformazione cinematografica immediata per tradurre le parole in immagini. Chissà se anche Donna Tartt, dopo esser stata insignita nel 2014 del premio Pulitzer per Il Cardellino, pensava che il pregiato frutto della sua scrittura sarebbe arrivato sul grande schermo!

Ci è sempre stato insegnato che le vie del cinema sono infinite e i profondi cambiamenti nei modelli produttivi e distributivi ne sono la testimonianza concreta, ma è singolare che almeno da noi in Italia sullo schermo bianco questa trasposizione non arriverà mai perché nessun distributore ha accettato la sfida. Cosa poteva andare storto con un film con le spalle estremamente coperte e un target già intercettato prima ancora della sua uscita? E perché proprio Il Cardellino piuttosto che mille altri prodotti di bassa lega che intasano le nostre sale?

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Aquaman, la recensione

Nonostante il palese fallimento del progetto “DC Extended Universe”, avviato da Warner Bros. con Batman V Superman: Dawn of Justice nel 2016 e naufragato progressivamente fino al fallimento di Justice League nel 2017, di alcuni film era comunque già stata avviata la produzione e se Wonder Woman 1984 è comunque una conseguenza del successo del film di Patty Jenkins, con Aquaman e Shazam! si è andati decisamente in un territorio ignoto, in cui era soprattutto Aquaman a risultare una pericolosa incognita sia per il massiccio costo produttivo di 200 milioni di dollari, sia per la scomoda parentela proprio con l’odiato Justice League.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +3 (da 3 voti)

Il sacrificio del cervo sacro, la recensione

Dopo il successo di The Lobster, Yorgos Lanthimos torna a dirigere Colin Farrell in un nuovo potente dramma familiare a forti tinte horror (sebbene da un certo momento in poi la trama verta decisamente su questo genere).

Nei credits de Il Sacrificio del Cervo Sacro (The Killing of a Sacred Deer) troviamo inoltre il fedele Efthymis Filippou che col regista greco firma la sceneggiatura premiata al Festival di Cannes 2017 (in ex aequo con quella di A Beautiful Day di Lynne Ramsay).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 9.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

L’inganno: il morboso thriller di Sofia Coppola disponibile in Blu-ray

In principio c’era un film, La notte brava del soldato Jonathan, diretto da Don Siegel nel 1971 e con un inedito Clint Eastwood nel ruolo del protagonista. Il film di Siegel, divenuto per molti un piccolo cult, era figlio di tutto quel cinema feroce degli anni ’70 fatto di sevizie e morbosità. Con una mossa inaspettata, La notte brava del soldato Jonathan diventa oggetto di remake in L’inganno, l’ultima fatica di Sofia Coppola che, finalmente, aggiunge un po’ di pepe a una carriera seduta su standard e schemi ormai rodati. Una scelta destabilizzante e capace di creare molta curiosità, quella della Coppola, ma a conti fatti anche una mossa coraggiosa che si traduce comunque in un prodotto ben amalgamato all’interno di quella visione coppoliana votata all’analisi della psicologia femminile, soprattutto quella adolescenziale. L’inganno è da poco disponibile in Blu-ray disc con Universal Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)