CAPTAIN MARVEL: arriva la prima supereroina protagonista di un film Marvel Studios

Forte dei tre Oscar appena vinti con Black Panther e della spasmodica attesa che i fan ripongono in Avengers: Endgame, i Marvel Studios portano sul grande schermo Captain Marvel che non solo è il primo film Marvel con un supereroe donna protagonista, ma anche un vero e proprio prequel all’Universo Cinematografico Marvel costruito in questi undici anni. Continua »

Jennifer Garner in cerca di vendetta: PEPPERMINT - ANGELO DELLA VENDETTA

Pur rimanendo poco credibile, c’è da fare i complimenti al regista sulla riuscita in termini visivi dell’azione pura. Le scene di combattimento sono fluide e realistiche, non semplicemente buttate lì a caso e infarcite di effetti speciali e digitali. Continua »

SCAPPO A CASA, epopea tragicomica di un italiano immigrato clandestino in... Italia!

Enrico Lando parla di intolleranza razziale e lo fa con Scappo a casa, una commedia dai tratti surreali che desidera raccontare e deridere l’Italia di oggi, mettendo alla berlina quell’italiano medio che diviene la sintesi perfetta di una serie inquantificabile di contraddizioni e di ignoranze. Continua »

Da un romanzo di successo, lo young adult A UN METRO DA TE

Dopo i successi commerciali di Colpa delle stelle e Io prima di te, arriva nelle sale italiane con Notorious Pictures A un metro da te, un delicatissimo dramma sentimentale che coinvolge due diciassettenni affetti entrambi da fibrosi cistica. Continua »

Mel Gibson e Sean Penn sono IL PROFESSORE E IL PAZZO

Il professore e il pazzo è la trasposizione cinematografica del libro biografico di Simon Winchester del 1998, L’assassino più colto del mondo Continua »

Un fanta-horror dagli originali risvolti sociali: BORDER - CREATURE DI CONFINE

Scritto da John Ajvide Lindqvist come adattamento del suo racconto Gräns, contenuto nell’antologia Let the Old Dreams Die (in Italia Muri di carta, edita da Marsilio), Border – Creature di confine ci immerge nella quotidianità di Tina, che lavora alla dogana di Stoccolma e grazie al suo olfatto incredibilmente sviluppato riesce a smascherare i viaggiatori che trasportano merci illecite Continua »

THE PRODIGY: quando tuo figlio la reincarnazione del Male!

A destare immediatamente un certo interesse ci pensa la firma del regista, Nicholas McCarthy, giovane cineasta che già si era fatto notare da pubblico e critica per aver diretto The Pact, una delle più originali e suggestive ghost story degli ultimi anni, e l’inquietante Oltre il male (Home). Continua »

BENTORNATO PRESIDENTE... e Claudio Bisio è ancora il Presidente (stavolta del Consiglio)

Con la regia migrata dalle mani di Milani a quelle dei giovani Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi e con Claudio Bisio pronto a vestire nuovamente i panni di Peppino Garibaldi, esce nelle sale italiane Bentornato Presidente, una commedia satirica determinata a sbeffeggiare l’attuale condizione della politica italiana. Continua »

DUMBO, elefantino volante della Disney, torna live action grazie a Tim Burton

Il tenero elefantino dalle orecchie giganti torna a farci commuovere, stavolta in una versione live action diretta da Tim Burton, prodotto e distribuito, ovviamente, dalla Disney. Continua »

Felicity Jones è Ruth Bader Ginsburg nel biopic UNA GIUSTA CAUSA

Una Giusta Causa, biopic dedicato alla seconda donna nominata Giudice della Corte Costituzionale, non avrebbe probabilmente potuto trovare una regista più adatta, ovvero Mimi Leder, prima donna ad essere ammessa all’American Film Institute. Continua »

Un riuscito mix tra fantasy, azione e commedia per il primo film sul super eroe DC Comics SHAZAM!

Saggezza di Salomone, forza di Hercules, resistenza di Atlante, potere di Zeus, coraggio di Achille e velocità di Mercurio: sei icone della mitologia la cui unione delle iniziali del nome crea quello del nostro super-eroe, SHAZAM! Continua »

BENE MA NON BENISSIMO, commedia sul bullismo di Francesco Mandelli

Presentato durante la Festa del Cinema di Roma nella sezione “Alice nella città” il film diretto da Francesco Mandelli ci porta a fare la conoscenza di Candida (Francesca Giordano) giovane adolescente orfana di madre che trascorre le sue giornate in maniera spensierata nel suo ridente paesino del sud. Continua »

Dopo Get-Out, ancora orrori sociali per Jordan Peel: NOI

Dietro Scappa – Get Out c’era il solito lungimirante supporto produttivo di Jason Blum, che rinnova la collaborazione con Peele anche per la sua seconda regia, Noi. Ancora un horror, ancora una forte impronta sociologica e, per la seconda volta, la dimostrazione che svecchiare vecchi concept del fanta-horror classico può funzionare ancora alla grande! Continua »

BOOK CLUB: cinquanta sfumature di grigie

Jane Fonda, Diane Keaton, Candice Bergen, Mary Steenburgen. Quattro premi Oscar, una sfilza di Golden Globe e Emmy, scendono in campo per dimostrare che in fondo non è mai troppo tardi per vivere la propria vita Continua »

Omar Sy nella tenera avventura on the road IL VIAGGIO DI YAO

Con un piccolo, ma profondo, film che si intitola Il viaggio di Yao, Omar Sy, dopo gli enormi successi di Quasi amici e Famiglia all’improvviso, torna al cinema co-producendo una commedia tenera e divertente, diretta da Philippe Godeau. Continua »

Il mondo del cinema romano nella commedia pulp DOLCEROMA

Dopo la buona prova di Mine, in coppia con il collega Fabio Guaglione, Resinaro cambia completamente genere e adatta il libro di Pino Corrias Dormiremo da vecchi, facendo di DolceRoma un curioso mix di commedia (genere prevalente), pulp e thriller. Continua »

 

Il Campione, la recensione

Da quando nel 2016 è uscito nelle sale Veloce come il vento, Matteo Rovere si è imposto come punto di riferimento per tutto quel cinema “giovane” (nelle idee, oltre che per età dei suoi autori) che oggi si contrappone ad un sistema cinematografico che odora di acqua di colonia ma che sembra desideroso di abbracciare uno svecchiamento concettuale ed artistico. Rovere come punto di riferimento, certo, perché in parallelo alla sua attività registica (si pensi al suo ultimo dramma storico sulla fondazione di Roma, Il Primo Re) sta portando avanti un’interessante attività da produttore con la sua società Groenlandia fondata assieme a Sydney Sibilia (la trilogia di Smetto quando voglio). Ora esce nelle sale Il Campione, una dramedy prodotta da Rovere e Sibilia e diretta dall’esordiente Leonardo D’Agostini.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La Llorona – Le lacrime del Male, la recensione

Escludendo quanto fatto in maniera lungimirante dagli Universal Studios negli anni 30-40-50 con i cosiddetti Mostri Classici e i celebri cross-over tra le saghe di Alien e Predator e Nightmare e Venerdì 13, si fatica a trovare nel genere horror la presenza di universi condivisi alla stregua di quanto accade oggi nel filone cinefumettistico. Probabilmente buttando un occhio proprio a quanto stanno facendo con successo i Marvel Studios, è nato un piccolo universo anche tra le fila del cinema di paura in seguito all’enorme successo ricevuto da The Conjuring – L’evocazione di James Wan che ha dato origine a quello che gli addetti ai lavori conoscono oggi come Conjuringverse. Sei anni e sei film (ma con un settimo in arrivo in estate) che hanno come matrice comune i coniugi Warren e i loro casi di investigazione del soprannaturale capaci di generare prequel e spin-off della saga madre senza dover coinvolgere i Warren stessi in prima persona. Se in questi anni abbiamo assistito alla nascita della saga sulla bambola demoniaca Annabelle e del demone con abito da suora protagonista di The Nun, ora tocca a La Llorona – Le lacrime del Male, personaggio mai introdotto nella saga-madre di The Conjuring ma ad essa comunque collegato.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Adolescenza d’autore: Girl e Thelma disponibili in home video

Tra le recenti uscite home video a marchio CG Entertainment e Teodora Film troviamo due film molto simili fra loro pur essendo profondamente diversi, entrambi spinti dal forte impulso di raccontare l’adolescenza filtrata dagli occhi del “diverso”. Due pellicole europee, entrambe marcate da una forte impronta autoriale, interessate a raccontare quel difficile passaggio dall’età infantile a quella adulta così come la scoperta della propria sessualità e del proprio “io”. Parliamo dell’interessantissimo film belga Girl e del più oscuro film norvegese Thelma.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Spider-Man: Un nuovo universo arriva in alta definizione blu-ray

Il 2018, per il cinema, è stata un’annata abbastanza ricca che ci ha regalato almeno due capolavori a tutto tondo: First Man – Il Primo Uomo di Damien Chazelle e la prima parte dell’epica battaglia galattica del MCU, Avengers: Infinity War. A questi due gioielli, comunque accompagnati da enormi aspettative, se ne è aggiunto un terzo che ha lasciato tutti a bocca aperta recitando la parte della “rivelazione dell’anno”. Parliamo di Spider-Man: Un nuovo universo, film d’animazione a marchio Sony Picture Animation che si è prefisso il compito di portare per la prima volta al cinema Miles Morales, il ragazzo di colore che prende il posto di Peter Parker sotto l’inconfondibile tuta dell’amichevole Spider-Man di quartiere. Un successo clamoroso che ha portato il film diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman a vincere l’oscar come miglior film d’animazione. Spider-Man: Un nuovo universo è finalmente disponibile in alta definizione blu-ray con Sony Pictures Home Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Delitto naturale, finite le riprese del nuovo horror di Valentina Bertuzzi

Valentina e Francesca Bertuzzi tornano con un nuovo horror psicologico, Delitto naturale, una piccola fiaba nera interamente ambientata nei meandri nascosti di una vecchia scuola.

Si sono chiuse le riprese di Delitto naturale il cortometraggio diretto da Valentina Bertuzzi e prodotto da SUONI LAB di Claudio Bresciani e Riccardo Cimino e JOSEI SRL di Manila Mazzarini e Silvia Ricciardi. Per tre giorni le aule e gli spazi comuni della scuola elementare “Carlo Pisacane” si sono trasformati in un set d’eccezione.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +2 (da 2 voti)

Timecop – Indagine dal futuro: per la prima volta in blu-ray l’action-fantascientifico con Van Damme

Qualcuno l’ha definito la versione scadente di Terminator, altri lo sforzo artistico più raffinato di Jean-Claude Van Damme. Alla sua uscita nel 1994, Timecop – Indagine dal futuro ha diviso molto l’opinione del pubblico ma tuttavia è stato capace di raggiungere notevoli incassi al botteghino risultando, a fine corsa, uno dei maggior successi economici nella carriera di Van Damme. Tratto dall’omonima serie di fumetti pubblicata ad inizio anni novanta dalla Dark Horse Comics e diretto dal bravo Peter Hyams (che vogliamo ricordarlo per piccoli gioielli come Capricorn One e Relic – L’evoluzione del terrore), Timecop arriva sul nostro mercato per la prima volta in alta definizione blu-ray disc per mano e volontà di CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Hellboy, la recensione

In un momento storico come questo, in cui il cinecomic è stato eletto a nuovo rappresentante dell’intrattenimento cinematografico (e televisivo), con miriadi di produzioni che adattano anche la più sconosciuta graphic novel, è abbastanza ovvio che tornasse sul grande schermo anche Hellboy, uno dei personaggi più originali e carismatici mai comparsi su carta stampata.

Creato nel 1993 da Mike Mignola e già portato sul grande schermo da Guillermo Del Toro nel 2004 e nel 2008, Hellboy guadagna oggi un nuovo adattamento cinematografico che è anche un vero e proprio reboot in confronto a quanto fatto da Del Toro nel dittico interpretato da Ron Perlman. Questa volta dietro la macchina da presa è stato chiamato Neil Marshall, grande artigiano di fantastici b-movie fanta-orrorifici del calibro di Dog Soldiers, The Descent e Doomsday. Un reboot che sulla carta suonava alquanto bene e che, a film pronto e confezionato, mostra scoperta la guardia a causa di vistosi problemi produttivi.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

After, la recensione

Cominciamo dalla fine.

After è un film che non merita più di due stelline. Allo stesso tempo, però, rappresenta un film unico nel suo genere e per certi versi imperdibile.

Anna Todd ha scritto una fan-fiction su Wattpad, una piattaforma di narrativa online dove si possono leggere e postare racconti gratuitamente. Prima un capitolo, poi un altro, poi la pubblicazione cartacea e il successo internazionale. Grazie alla storia della relazione tra Tessa (Josephine Langford) e Hardin (Hero Fiennes Tiffin) è nato un fenomeno letterario, che ancora prima di essere sugli scaffali delle librerie, era stato già opzionato per il grande schermo.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 2.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Cafarnao – Caos e Miracoli, la recensione

Sembra che Cafarnao, oltre ad indicare l’antica città della Galilea, sia anche un modo di dire che in Libano indichi un grande caos. Lo ha spiegato Nadine Labaki durante la conferenza stampa del film, parlando di una possibile assonanza biblica, e tutto improvvisamente è diventato molto chiaro.

È possibile che un bambino nasca, cresca e muoia nel caos? La risposta occidentale, anzi meglio borghese, ovviamente è no, ma il cafarnao della miseria e della povertà diventa sempre più normalità quando si guarda per un attimo al di fuori della propria comfort zone senza filtri. È proprio lì che si potrebbe riconoscere qualcuno come Zain (il bravissimo Zain Al Rafeea), un bambino che decide di querelare i propri genitori per averlo messo al mondo in una situazione così drammatica.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: +1 (da 1 voto)

Oro verde – C’era una volta in Colombia, la recensione

Il realismo magico si verifica quando in un’ambientazione realistica e minuziosamente dettagliata s’introduce un elemento troppo strano per essere credibile. Non per niente il realismo magico è nato in Colombia.” L’incipit della serie Narcos, con il suo richiamo a Gabriel García Márquez, descrive perfettamente anche Birds of Passage (Pájaros de verano, 2018), prima prova da sceneggiatrice e regista per la quarantenne produttrice colombiana Cristina Gallego, cui si affianca dietro la macchina da presa il più esperto Ciro Guerra (El abrazo de la serpiente, 2015).

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)