Archivio categorie: Horrorside

47 metri – Great White: in bluray il terzo capitolo della saga, con squali famelici e sempre più letali

Il sempre fertile filone del thriller acquatico a base di minacce faunistiche si arricchisce di anno in anno con incubi in alto mare che stanno facendo riscoprire ai produttori la voglia di affrontare seriamente questo sottogenere. Molti dei più recenti successi arrivano curiosamente dall’Australia e se pochi mesi fa hanno fatto capolino i sequel (solo nominali) Black Water: Abyss 47 metri: Uncaged, che portavano in scena rispettivamente coccodrilli e squali albini, adesso è la volta dei grandi squali bianchi – famelici e sempre più letali – che popolano l’Oceano Pacifico in 47 metri – Great White. Uscito nelle nostre sale a fine settembre scorso, andando incontro ad una distribuzione quasi fantasma operata per mano di Adler Entertainment, 47 metri – Great White arriva adesso in alta definizione bluray grazie a CG Entertainment.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Occhiali neri: il film di Dario Argento fuori concorso al Festival di Berlino

Abbiamo ricevuto un comunicato stampa che annuncia la presentazione in anteprima mondiale di Occhiali neri alla 72ª edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, nella sezione Special Gala. Non abbiamo ancora una data per la proiezione del film, ma il Festival di Berlino si svolgerà in presenza dal 10 al 20 febbraio e il film di Dario Argento verrà poi distribuito entro il 2022 da Vision Distribution, anche se non è ancora stato comunicato se arriverà al cinema o sarà un’esclusiva per le piattaforme Sky/Now.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Sputnik – Terrore dallo spazio e Come True: ecco le ultime proposte Midnight Factory

Una cosa è certa: in casa Midnight Factory si è ricominciato a fare sul serio così che, dopo un periodo – anche abbastanza lungo – andato avanti con filmetti di basso profilo e ampiamente dimenticabili, negli ultimi mesi la costola di Koch Media specializzata in cinema dell’orrore ha ricominciato a piazzare una serie di colpi decisamente allettanti. Nei mesi passati vi abbiamo parlato di piccole chicche come Meander – Trappola mortale e Benny Loves You, o dell’intrigante survival horror Alone, tutti film appartenenti alla sfera underground ma dal piglio creativo e autoriale decisamente alto. Adesso è la volta di altre due chicche non da meno, anzi, probabilmente tra i più interessanti titoli dell’intero listino inediti di Midnight. Vi parliamo del russo Sputnik – Terrore dallo spazio e dell’onirico Come True, entrambi disponibili nella consueta Limited Edition bluray + Booklet con Midnight Factory.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

A Quiet Place II: disponibile in 4K UHD la seconda avventura della saga horror con Emily Blunt

Nella primavera del 2018, Paramount Pictures e Platinum Dunes portavano nei cinema un piccolo film destinato a incassare oltre 350 milioni di dollari in tutto il mondo e a diventare un instant cult, si trattava di A Quiet Place – Un posto tranquillo, scritto, diretto e interpretato da John Krasinski, un serratissimo monster-movie incentrato su un high concept originale e vincente. A distanza di tre anni (sarebbero stati due, ma ci si è messa di mezzo una pandemia) quel successo si è rinnovato con una seconda avventura e A Quiet Place II, uscito in sala lo scorso giugno, riporta in scena tutto il team del precedente film – ancora una volta con Emily Blunt in prima linea – raccontando sia il primo giorno dell’invasione delle creature dall’udito sopraffino che gli esiti dell’attacco alla fattoria degli Abbott. A Quiet Place II è adesso disponibile in home video grazie a Paramount e ai canali distributivi di Koch Media.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Scream, la recensione del quinto film

In un’epoca in cui la nostalgia per il passato, nell’immaginario popolare cine-televisivo, è l’unica strada che premia le grandi produzioni hollywoodiane, un ritorno di Scream è pressoché inevitabile. Nessuna saga come quella con Ghostface è riuscita, infatti, a catturare e riflettere sugli umori del pubblico a cui si rivolge creando dei piccoli gioielli di brivido e ironia che hanno avuto origine con quel capolavoro diretto da Wes Craven nel 1996. Ora, all’alba del 2022, mentre quegli umori ci dicono che lo spettatore è pronto ad accettare di buon grado un ritorno alle origini per alcune iconiche saghe degli anni 80 (Ghostbusters), 90 (Matrix) e perfino 2000 (Spider-Man), si profila puntale l’inquietante e dissacrante ombra di Ghostface per un quinto divertentissimo, intelligente e spaventoso capitolo della saga di Scream.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 8.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Scream 4, la recensione

Sidney Prescott fa ritorno a Woodsboro, la sua città natale, dopo quindici anni dalla strage che l’ha vista coinvolta. La donna si trova in città per promuovere il suo libro “Fuori dall’oscurità”, ma la sua comparsa coincide immancabilmente con un nuovo duplice omicidio. A morire sotto i colpi di un assassino mascherato da Ghostface sono Jenny Randall e Marnie Cooper, due liceali trucidate dentro casa di una di loro. Linus, che nel frattempo è diventato sceriffo di Woodsboro e ha sposato Gale Weathers, indaga sull’omicidio e le tracce portano proprio a Sidney. Quest’ultima è ospite di sua zia Kate e di sua nipote Jill, che in men che non si dica si trovano al centro di un incubo. Un’altra adolescente muore sotto gli occhi di Jill e con l’avvicinarsi dell’anniversario dei delitti di Woodsboro la situazione si fa sempre più pericolosa.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 7.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

The Reckoning, la recensione

Negli ultimi anni il cinema si è riavvicinato molto al tema stregonesco, il cinema di genere in particolare, con audaci e interessanti sperimentazioni che uniscono visioni e atmosfere tipicamente horror con il linguaggio più vicino a quello del cinema indie d’autore. Probabilmente è stato il bellissimo The VVitch di Robert Eggers ad aver spianato la strada a questo mini-filone, a cui ha chiaramente guardato calcando ancora più il pedale dell’autorialità Lukas Feigelfeld con Hagazussa; film che cercano un certo realismo di base nel racconto di un’epoca oscura e spaventosa in cui le donne venivano prese di mira, perseguitate e spesso uccise con accusa di stregoneria per i più futili motivi. Una ramificazione folk-horror a cui si può annettere anche l’ultimo lavoro dello stimato Neil Marshall, The Reckoning, che nonostante dichiari fin dall’incipit di essere ispirato a fatti realmente accaduti, fa suo il modus narrandi del cinema di genere più pulp, allontanandosi da quella ricercatezza stilistica di cui sopra.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 6.0/10 (su un totale di 1 voto)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Scream: un video making of del quinto film e tanti nuovi poster

Scream 5

Mancano meno di due settimane all’uscita italiana di Scream, l’attesissimo quinto film della saga slasher/horror inaugurata con grande successo nel 1996 dal grandissimo Wes Craven. In attesa di poter scoprire chi sarà a indossare l’iconica maschera di Ghostface in questo ritorno, continua la campagna marketing internazionale e italiana votata proprio nel confondere le acque sull’identità dell’assassino. Oltre al poster italiano ufficiale, che gioca proprio con il whodunit, sono stati diffusi tutti i restati character poster e, soprattutto, una nuova featurette, ora sottotitolata anche in italiano.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

Separation, la recensione

Tra le principali fonti di ispirazione per gli autori di horror di ogni epoca, sia scrittori che registi cinematografici, un posto di rilievo lo ha senza dubbio l’universo infantile, foriero di sentimenti forti e contrastanti, psicologie complesse e di incubi pregni di fantasia e creature dalle forme più disparate. Un insieme variegato e controverso che è stato declinato nei modi più inquietanti e creativi, con al centro la volontà comune di rappresentare la mente di bambini difficili e i contesti che li circondano. Abbiamo visto, dunque, bambini malefici, o tormentati da fantasmi per lo più rappresentazione del loro stato mentale, o addirittura posseduti da forze diaboliche che alterano la purezza e il candore dell’infanzia per trasformarla in un’età sensibile al male e alla morte.

VN:R_N [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.5/10 (su un totale di 2 voti)
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)

La casa del sabba: uscita cinematografica evento il 23 dicembre!

Uscita cinematografica evento, il 23 Dicembre 2021, per La casa del sabba, lungometraggio d’esordio di Marco Cerilli, prodotto dalla LuPa Film di Luigi Pastore e il cui obiettivo è… mandare al diavolo il Natale!

Girato nella drammatica era del Covid-19, La casa del sabba è una rivisitazione del filone sulle case maledette e sulla possessione diabolica, in cui però la figura del demone assume un aspetto grottesco più che sinistro e inquietante. Non è un caso, infatti, la scelta degli autori e del regista di alternare momenti drammatici e di tensione a sequenze più ironiche e surreali, a volte vere e proprie gag.

VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0 (da 0 voti)